labatteria.it • Leggi argomento - Gretsch, Ludwig o... nessuna?


Gretsch, Ludwig o... nessuna?

La sezione per discutere sul nostro strumento.

Messaggioda Friz il gio feb 03, 2022 10:59 pm

Ciao a tutti,

Vi chiedo un consiglio su come muovermi:
Sono tornato a Milano dopo diversi anni all'estero. Ho sempre cercato di continuare a suonare per divertimento, ma per motivi di spostamenti non ho mai preso un kit mio. Ora ritrovo nel mio garage quello che il tempo ha conservato, vale a dire un ride Paiste, un charleston Ufip, i fusti di una Premier XPK fine anni '80 / inizio '90 (22 / 13 / 14 / 16) e il suo hardware con aste, ancora solido e affidabile. Ah anche un rullante Mapex MPX (14 x 5,5) nuovo, con asta reggi rullante perfetta.
Ora vorrei investire sullo strumento, prendere uno spazio in condivisione dove suonarlo, ecc. Le strade che ho davanti sono:

1) Riqualificare la Premier (ho comprato delle Remo Emperor Coated ma ancora non gliele ho messe), pulirla, integrarla con i pezzi mancanti (crash, pedale serio), magari perfino ri-wrapparla ma me lo hanno caldamente sconsigliato.

2) Non investire le mie energie e tempo nel riqualificare la Premier ma puntare direttamente a dei fusti di un set "migliore". Mi piacerebbe Gretsch o Ludwig. In questo caso si apre un altro grande discorso: quale modello? Il mio budget vorrebbe aggirarsi sui 1000EUR per i fusti + idealmente un crash e un pedale. Andrei sull'usato, magari una Gretsch renown (anche Catalina) o una Ludwig (realisticamente cosa mi posso permettere, una centennial, una neusonic? varrebbe la pena?).

3) ???

Il genere che vorrei suonare con questo set è garage, shoegaze, rock, alt rock, brit pop. Le misure della Premier mi piacciono e starei su quelle (22, 13, 16). Mi chiedo quindi se anche la vecchia Premier non potrebbe andare bene per questo genere di cose..
Cosa mi consigliereste? Grazie !

Friz
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda edmondo il ven feb 04, 2022 6:33 am

Se ti va, un mio amico batterista vende una Ludwig Epic (betulla acero betulla) a quasi la metà di 1000......precisamente nin saprei penso intorno ai 500..... 10 12 13 timpano 16 e cassa 22x18 ........Se non decidi per altra soluzione fammi un messaggio . La batteria è in ottime condizioni.
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda Bigplayer il ven feb 04, 2022 11:27 am

Se proprio vuoi migliorare, con 1000€ andrei di usato sui modelli pro dei noti "marchi orientali" o Gretsch Renown se la trovi (la Catalina non è niente di che). Personalmente mi terrei la Premier XPK che cmq meccanicamente è un carro armato e con delle pelli buone suona quanto basta, prenderei un bel rullantozzo che potrai tenerti tutta la vita ed un pedale buono, magari doppio, poi farei un ampliamento-miglioramento del set di piatti... e quando avrai un bel gruzzolo potrai prenderti la Gretsch o Ludwig dei tuoi sogni. :a:
" La cosa migliore della musica non sta nelle note " G. Mahler
-------------------------------------------------------
Ammesso e non concesso che tutti gli strumenti professionali suonano bene, il resto è solo questione di gusti e manico.
Ho sentito pessimi strumenti suonare bene in buone mani, ma mai ottimi strumenti fare altrettanto con musicisti mediocri ;-)
Avatar utente
Bigplayer
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 681
Iscritto il: mer ago 28, 2013 3:47 pm

Messaggioda Friz il ven feb 04, 2022 7:43 pm

Grazie per le risposte. La strategia di Bigplayer è interessante.. D'altronde mi mancherebbero comunque dei pezzi fondamentali da integrare, per iniziare un bel crash e un rullante "definitivo". Quindi tanto vale iniziare ad investire su quelli, sistemando per ora la XPK. Mi cercherò i thread esistenti su questi argomenti.
Avrei voluto investire ora per la batteria dei miei sogni, ma forse questa direzione ha più senso per il momento.

Grazie anche ad Edmondo per la proposta. Avevo considerato quel modello perché si trovano delle offerte su mercatino intorno a quel prezzo. Speravo di trovare una renown aggiungendo qualcosa a quei 500.
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda HAPPYBEAR il dom feb 06, 2022 10:31 pm

Il set dell'amico di Edmondo, stupendo, visto su mm davvero tenuto bene, color natural :tru :tru :tru
F&R custom drums "Cheap&Nasty" series 22bd-12tt-16ft 14x5 sd, finitura natural satin.
Ride Special 20" medium
Remo drumheads
Dixon/Tamburo single kickpedals
Drumcraft serie 6 double kickpedals
Meccaniche Tamburo - Basix
Drum Art groovy 5A - 5B - 5AB sticks - Stagg 5A - Mr. Drum 5A
Zoom H1/Q3-HD
Avatar utente
HAPPYBEAR
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1324
Iscritto il: dom apr 09, 2017 3:06 pm

Messaggioda edmondo il lun feb 07, 2022 7:10 am

No, forse non è lui: è cherry .....insomma rosso .
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda vit vit il sab feb 12, 2022 9:36 am

Oltretutto devi considerare se puoi realmente apprezzare il suono della batteria, Cioè se dove suonerete non dovrete scendere a forti compromessi,dove la batteria sarebbe la più penalizzata.

Migliorare visivamente la xpk è fattibilissimo,dal togliere il wrap e renderla Natural oppure intervenire decorando lo,verniciandolo ecc ecc
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda Friz il mer feb 16, 2022 5:42 pm

Forse avevo dubbi riguardo la xpk per via dei power toms (mi piacerebbe informarmi riguardo questo argomento). Però non mi dispiace l'idea di metterla giù da battaglia con un set a 3 fusti, 22x16 (o 22x18 non ricordo), 16x16 e tom a terra 14x13.
Vit vit, intendi compromessi a livello di volume?

Purtroppo io non vedo l'ora di mettere mano al piano estetico decorandola. Ma ho paura di fare danni.
I fusti si presentano bene o male in questo modo (immagine trovata in internet): https://www.swingcitymusic.com/wp-conte ... er-kit.jpg

Non mi dispiace nemmeno di questo colore, ma mi piacerebbe renderla un po' pavoneggiante, ad esempio brillantinata o alla black oyster. C'è molto da studiare, sempre che sia una buona idea.
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda vit vit il mer feb 16, 2022 7:40 pm

Si,mi riferivo al poter suonare liberamente senza sordinare /mortificare lo strumento.
Ne avevo presa una simile che ho usato per esperimenti e modifiche,i Tom suonavano bene,la cassa la ricordo sottotono,ma forse erano le pelli.
La mia era wrappata nera che ho levato facilmente anche se erano rimaste alcune macchie di colla.
Diciamo che si potrebbe anche verniciare direttamente sul wrap oppure applicare striscie /disegni e decori a seconda dell'estro.Poi con una mano finale di trasparente si stabilizza il tutto.
Ovviamente ti consiglio di smontare,pulire e lucidare l'hardware.
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda Bigplayer il mer feb 16, 2022 8:42 pm

Ma è una XPK o una Apk? Se è la prima non è wrappata ma impallacciata e laccata
" La cosa migliore della musica non sta nelle note " G. Mahler
-------------------------------------------------------
Ammesso e non concesso che tutti gli strumenti professionali suonano bene, il resto è solo questione di gusti e manico.
Ho sentito pessimi strumenti suonare bene in buone mani, ma mai ottimi strumenti fare altrettanto con musicisti mediocri ;-)
Avatar utente
Bigplayer
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 681
Iscritto il: mer ago 28, 2013 3:47 pm

Messaggioda vit vit il mer feb 16, 2022 10:56 pm

Con la sigla mi confondo sempre.
Pensandoci meglio la mia era laccata nera e ci ho applicato un'impiallacciatura Natural,con risultati così così,ma era un esperimento.
Comunque tutto si può fare.
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda Friz il mer feb 16, 2022 11:02 pm

Ero convinto la xpk fosse wrappata e la apk impiallacciata. Nella mia è visibile dove si incolla il wrap e il colore rosso caco è perfettamente omogeneo, senza venature legno per intenderci. è una apk quindi?

Per quanto riguarda il suonare liberamente, si sono d'accordo. Con il tempo ho intenzione di affittare una saletta dove non ho l'obbligo compromessi. Anni fa avevo uno spazio in strane officine a Milano.

Quando si alza la temperatura tenterò di rimuovere il wrap e magari ne comprerò di particolari da applicare sopra. Mi studierò i thread nella sezione fai-da-te. Però in effetti il wrap attuale è in buone condizioni, si può pensare di lavorarci direttamente sopra. Avete degli esempi di un lavoro del genere?
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda Bigplayer il gio feb 17, 2022 2:25 am

Quella in tuo possesso è una APK (Advance Power Kit) perciò la serie wrappata e più economica ma cmq di buona qualità essendo "Made in England", quindi a mio parere ha senso un pò di restauro ma senza spenderci sopra un sacco di soldi solo per un miglioramento puramente estetico.
Se il wrap è in buone condizioni il sistema più economico è verniciarlo sopra o decorarlo come suggerito da Vit.
Se decidi di toglierlo difficilmente i fusti potrai lasciarli "al naturale " perchè di solito nelle rivestite il legno sottostante non è bello esteticamente, quindi ti conviene carteggiarla per bene e darci una tinta scura per coprire i difetti... ovviamente il risultato finale ed il costo saranno proporzionali al tempo dedicato ed alle mani di fondo e finitura che darai.
Per riwrapparla " come si deve " devi partire dal fusto grezzo ben preparato, perciò levare il vecchio rivestimento, levigare ed eventualmente stuccare il fusto per renderlo liscio e pronto a ricevere il nuovo wrap, con una bella finitura "sparkle" o "perlata" il risultato finale sarà spettacolare, però ti costerà come minimo 200 € solo di materiale.
Per lucidare le meccaniche il miglior modo è usare Sidol o similari con la paglietta più fine esistente in commercio detta anche "capelli d' Angelo", e poi una lucidata finale con un panno di lana o trapano con tampone... Se non sono troppo intaccate dalla ruggine torneranno come nuove, le cromature Premier "England" in ogni caso sono di gran lunga superiori alle attuali fatte in Taiwan.
" La cosa migliore della musica non sta nelle note " G. Mahler
-------------------------------------------------------
Ammesso e non concesso che tutti gli strumenti professionali suonano bene, il resto è solo questione di gusti e manico.
Ho sentito pessimi strumenti suonare bene in buone mani, ma mai ottimi strumenti fare altrettanto con musicisti mediocri ;-)
Avatar utente
Bigplayer
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 681
Iscritto il: mer ago 28, 2013 3:47 pm

Messaggioda edmondo il gio feb 17, 2022 7:43 am

Beh, meglio di cosi.........

Ci sono dei carrozzieri bravi che ti possono fare delle verniciature tipo moto parecchio belle. Io non to ccherei la struttura del fusto: 9 volte su dieci quando togli il wrap vai a scalfire il legno......Quelle lì come dice Big erano ottime batterie e la spesa vera che devi fare sono le pelli .
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda vit vit il gio feb 17, 2022 9:54 am

Concordo sull'incognita e risultato nel levare il vecchio rivestimento,potrebbero staccarsi interi strati di legno

Esistono delle bombolette spray con la vernice brilantinosa,potresti fare una prova e vedere l'effetto.
Anche quelle carte adesive colorate vendute al metro potrebbero essere utilizzate,il più è applicarle senza fare bolle.
Il suono alla fine ne risentirà in maniera infinitesimale.
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda Friz il gio feb 17, 2022 7:16 pm

Mi avete convinto a non rimuovere il wrap. Forse la migliore soluzione potrebbe essere ricoprirlo con una pellicola adesiva, a fantasia geometrica, brillantini, ecc.

Non ci avevo mai pensato ma eviterebbe molti rischi e molto lavoro. Non dovrebbe essere nemmeno difficile trovarne a fantasie particolari.
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda vit vit il gio feb 17, 2022 8:12 pm

DC fix la trovi in tutti i negozi DIY e colorifici
Dal sito puoi scaricare il catalogo per farti un'idea

https://www.google.com/search?q=dc+fix+ ... 3&dpr=2.25
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda Friz il ven feb 18, 2022 5:56 pm

Perfetto, ce ne sono alcune brillantinate interessanti. Mi guarderò bene il catalogo. Grazie ancora a tutti!
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda ginuccio il mar mar 15, 2022 12:32 pm

salve,e' il mio primo messaggio.
Secondo me una premier dei primi anni 90 la terrei cosi' senza farci nulla,se suona bene.
Meglio investire su se stessi,facendo qualche studio che abbiamo tralasciato negli anni,qualche esercizio noioso ma utile. Piuttosto che cambiare batteria, io preferisco cambiare mentalita' quando riapproccio lo studio. Spesso il tempo porta consiglio. E se dovessi cambiare strumento venderei la mia di acero per tornare ad una scrausona in mogano che mi ricorda quando ero piu' giovane e pieno di entusiasmo. Ma tu hai la fortuna gia' di averla in casa questa configurazione psicologica. E' una bella fortuna. Ti invidio.
ginuccio
battipentole
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab feb 05, 2022 7:37 pm

Messaggioda Friz il gio mar 24, 2022 1:43 pm

Ciao Ginuccio, grazie della risposta.
Concordo, nella situazione attuale mi sto concentrando sulla ripresa dello strumento e sullo studio. Per quanto riguarda l'acquisto dei pezzi, più che sui fusti concentro le mie attenzioni sui pezzi che non avevo - ad esempio un crash e un rullante degni di nota.
Il tempo porta consiglio, ma anche il forum mi ha aiutato molto devo ammettere.
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda ginuccio il ven mar 25, 2022 12:26 pm

Anche perche' comprare una batteria buona e metterla in qualche box mal custodito mmm...
Alla fin fine se devo fare un bilancio: ho provato la maggior parte del tempo in sale con batterie di altri e registrazioni( poche) idem.
Quindi alla fine quello che ti porti in giro si riassume a : pedale ,rullante ,piatti. Ma anche i pro fanno cosi': trovano le batterie nei locali e si portano i piatti il rullo ed il pedale .
La batteria strumento infame da questo punto si vista . Perennemente profughi in cerca di luoghi dove non chiamano i carabinieri per disturbo alla quiete pubblica.

Io sul mio rullante in acero ho messo il die cast sul cerchio superiore ed e' migliorata molto la situazione. Non so se puo' essere utile come suggerimento, non conosco il mapex mpx, ma non dovrebbe essere un cattivo rullante. Magari qualcuno piu' esperto potra' dire meglio di me.

Ho dato un' occhiata in rete.
Il mapex mpx dovrebbe essere un rullante alla Dixon: con legno buono ma economico, soprattutto nella questione cordiera, e macchinetta.
Alla lunga la macchinetta puo' creare problemi di serraggio della cordiera o rompersi proprio. Avevo quel tipo di rullante,un Dixon, ,suonava da paura col die cast aggiunto ma la cordiera rendeva la situazione ingestibile . Fu un grosso rammarico venderlo.
ginuccio
battipentole
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab feb 05, 2022 7:37 pm

Messaggioda ginuccio il ven mar 25, 2022 9:01 pm

Ho visto i video del mapex mpx. Suona bene. Mi sa che e' buono .
10 tiranti ,o acero o betulla.
C i ho suonato sulle batterie mapex,buoni strumenti. Ogni strumento suona diverso,sono tutti buoni.
Senno' si parla bene del rullante stage custom in betulla, con 140 euro passa la paura . Ma secondo me siamo su rullanti piu' meno equivalenti. Il mapex come suono mi ricorda il tama. Sullo squillante quasi metallico.( Esagero , non saprei dirlo in altro modo)
Sul rullante metallico andrei tutta la vita sui Pearl,rullanti meravigliosi. Un sensitone in acciaio e con 100 euro passa la paura.
Oggi con due soldi hai tamburi che suonano bene. Cosa che non si puo' dire per i piatti. Quelli costano.
Io ho un tamburo formula da 14 x4,5. Ci ho messo il die cast e Ambassador sopra e reinassance sotto. La risonante l' ho messa per caso. Mi suonava bene e l' ho tenuta. Poi ora ho visto dei video dove spiegano che la reinassance smorza determinate frequenze alte. E difatti il rullo era troppo squillante con i cerchi a tripla e il die cast me lo ha smorzato e fermato e la reinassance forse pure. L' ho o trovata per caso questa combinazione. Non sapevo nulla di tutto cio'. Mi va bene. Smanettando...
ginuccio
battipentole
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab feb 05, 2022 7:37 pm

Messaggioda edmondo il sab mar 26, 2022 8:13 am

La renaissance sotto toglie ma conferisce mediosità al suono........Se uno sotto vuol togliere armoniche e dare più controllo grasso e scuro non puo' prescindere da Remo Black Suede.........da provare!
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda Friz il sab mar 26, 2022 11:00 am

Come rullante in metallo sto restaurando il Premier 1026 in acciaio - arrivato insieme alla APK.
https://www.ilgaragediasso.net/images/s ... ct/954.jpg
Devo completamente cambiare le meccaniche tendicordiera, ma credo ne valga la pena.
A proposito, che pelle ci mettereste sopra? pensavo ambassador sabbiata o una controlled sound sabbiata. Non conoscevo le black suede.

Per quanto riguarda l'upgrade reparto rullanti mi piacerebbe prenderne uno in alluminio. Ne devo provare qualcuno e valutare, ho visto che in alluminio c'è anche il Pearl sensitone suggerito da Ginuccio.
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda edmondo il sab mar 26, 2022 12:07 pm

Si, sopra Ambassador sabbiata e se vuoi maggior "controllo grasso" esiste la powerstroke sabbiata ( anche con opzione dot centrale").....

Per questo rullante Premier sotto non andrei di Black Suede Snare (si ammutolisce troppo) ( la vedo bene per rulli mediosi e canterini in legno perlopiù di acero, che con questa pelle acquistano corpo e familiarità), per cui Ambassador Snare qui al Premier va bene, MA SE CAMBI MECCANICA, io propongo di non prescindere mai dalla cordiera. BUONA PER OGNI situazione la Tama Starclassic Snappy Snare Hi Carbon ( questa per capirci https://www.essemusic.it/parti-di-ricam ... XMEALw_wcB ) -

Il sensitone Alluminio ( come anche in Acciaio) è un rullante eccellente.
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda ginuccio il dom mar 27, 2022 3:07 pm

Vero che consigliavo Pearl sensitone ma di acciaio, da 100 e poco piu' euro.
Sopra i 100 euro di spesa mi dichiaro incompetente,incapace di intendere e di volere. :)
Cmq bello il rullantone in acciaio,io avevo il Pearl world series, bei ricordi.
Sulle pelli ne capisco poco. Sono sempre andato o di pinstripe o Ambassador sopra e diplomat sotto.
Al massimo provai la reinassance sopra e forse qualche emperor,ma mai ho raziocinato in merito. Mi tornava utile le Ambassador perche' nei luoghi dove suonavo eravamo in tanti e la Ambassador coprivano mediamente le esigenze di tutti i generi che lo strumento si trovava ad adempiere a seconda di chi lo utilizzava .
Quasi sempre strumenti condivisi. A volte mi soffermavo per un quarto d' ora o mezz' ora a sentire le accordature altrui e anche i posizionamenti dei tamburi sempre col dubbio che forse fossero meglio di come li posizionavo io. Era interessante suonare con un posizionamento altrui . Poi
dopo un po' cambiavo . Mai sottovalutare : ad un diverso posizionamento corrispondeva un' azione diversa , che forse poteva essere piu' efficace. Erano questi i miei pensieri.
Tempi passati.

Cmq friz ci ha tenuto nascosto che aveva l'asso nella manica: il rullantone originale in acciaio premier . Da tenere tutta la vita .

Verissimo Edmondo. Il tamburo formula da 4,5 sparava armonici a tutto spiano. C' e' un video su you tube di uno che suona( benissimo) coi cerchi originali e si sente molto questa cosa. Il mio ora e' un po' piu' controllato. Cioe' l' impressione e' che ci siano ma durino meno ,chiudono prima.
Un discreto rullantino, di quelli col blocchetto in ottone ,prima del fattaccio del 2005.
ginuccio
battipentole
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab feb 05, 2022 7:37 pm

Messaggioda ginuccio il dom mar 27, 2022 5:13 pm

Friz se vuoi renderci partecipi della riparazione della macchinetta del rullante fai pure. Io mi aggiustai un pedale di cui si era spezzato l' attacco della catena alla pedana utilizzando una cerniera delle porte di legno di casa. La tagliai e ci attaccai la catena . Fu il mio punto piu' alto di creativita' batteristica. :) Quelli della nasa dell' Apollo 13 mi spicciano casa. :)
ginuccio
battipentole
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sab feb 05, 2022 7:37 pm

Messaggioda Friz il lun mar 28, 2022 12:34 pm

Ho visitato un noto negozio musicale milanese, e a quanto pare i rullanti inglesi hanno misure diverse da quelle US/EU. Tutte le meccaniche tendicordiera disponibili in negozio avevano i fori troppo ravvicinati rispetto alla misura Premier (circa 7cm di interasse).

Ho ordinato quindi un tendicordiera che spero sia della misura corretta. La cordiera che mi era arrivata con il rullante è una Starclassic a 20 spirali – non so se è esattamente il modello suggerito da Edmondo, ma ho deciso di tenerla e provarla. Il proprietario precedente ha maltrattato questo rullante con cattiveria (aveva bloccato il meccanismo tendicordiera con qualche sorta di colla liquida) ma la cordiera è in buono stato.

Per quanto riguarda le pelli, ho voluto provare una controlled sound. Pensavo di prendere anche una ambassador standard per fare delle prove. Per ora aspetto che arrivi il materiale e mi adopererò.
Avatar utente
Friz
battipentole
 
Messaggi: 13
Iscritto il: mer feb 02, 2022 5:09 pm
Località: Milano

Messaggioda vit vit il lun mar 28, 2022 2:01 pm

Potrei sbagliarmi,ma non credo esista uno standard vero è proprio per i fori della macchinetta
Casomai c'è una omologazione di forme, modelli e fabbriche,insomma vengono dall'oriente.
Probabilmente la vecchia Premier era nata in un periodo diverso dove ancora si produceva in loco :cry:

L'ambassador per me è la base pulita per ottenere un buon suono e sfruttare al meglio la voce del rullo.Poi sordine o pelli stratificate per enfatizzare certe caratteristiche
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5811
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda edmondo il lun mar 28, 2022 6:45 pm

Friz ha scritto:Ho visitato un noto negozio musicale milanese, e a quanto pare i rullanti inglesi hanno misure diverse da quelle US/EU. Tutte le meccaniche tendicordiera disponibili in negozio avevano i fori troppo ravvicinati rispetto alla misura Premier (circa 7cm di interasse).

Ho ordinato quindi un tendicordiera che spero sia della misura corretta. La cordiera che mi era arrivata con il rullante è una Starclassic a 20 spirali – non so se è esattamente il modello suggerito da Edmondo, ma ho deciso di tenerla e provarla. Il proprietario precedente ha maltrattato questo rullante con cattiveria (aveva bloccato il meccanismo tendicordiera con qualche sorta di colla liquida) ma la cordiera è in buono stato.

Per quanto riguarda le pelli, ho voluto provare una controlled sound. Pensavo di prendere anche una ambassador standard per fare delle prove. Per ora aspetto che arrivi il materiale e mi adopererò.
fANTASTICO. Non mi intendo di vintage e quindi quando sul Forum uno dice una cosa, per esempio io, questa cosa non è oro colato....Infatti la verifica sul campo è sempre la cosa migliore.
Per quanto riguarda la cordiera se ha placchette cromate potrebbe essere del tipo Starclassic base. Buona cordiera ugualmente. Ma attenzione: la bontà di una cordiera non è data tanto da ciò che vediamo ma do ciò che sentiamo.....E qui è difficile spiegare, nel senso che si dovrebbe far oscillare all'altezza dell'orecchio, tipo campanellino, e sentire se suona o se si è spenta.....Ok, andiamo sul pippismo......Ma questo è il Forum Labatteria.it : più si dice e più si mette a fuoco....... :) :) :)
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Prossimo

http://www.youtube.com/watch?v=NP5_CJg7oKQ

Torna a Batterie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron