labatteria.it • Leggi argomento - RELIGIONE. Topic generale


RELIGIONE. Topic generale

Qui nessuna conversazione sara' off-topic: tutti gli argomenti sono ammessi (eccetto quelli che rientrano negli altri forum).

Messaggioda Dragoncraw il dom apr 08, 2012 7:41 pm

lollo ha scritto:davide,

io per esempio durante il mio coma nel 2007 , in rianimazione, sono sicuro al 100% di essere stato preso da Dio in braccio, e mentre te lo scrivo ho i brividi, brividi di emozione a ripensare a quella sensazione che ho avuto.
Forse la mia grande convinzione della presenza di Dio, mi si è scatenata da quel momento.


Purtroppo la risposta a ciò c'è: ecceso di serotonina, un neurotrasmettitore che riguarda le associazioni di immagini ed emozioni.
Quando ci trova in situazioni fisiche estreme, come appunto il coma, il corpo aumenta la produzione di questa sostanza proprio per dare una sensazione di pace e di serenità per contrastare la negatività del dolore.
E mi pare che il tuo esempio calzi a pennello ;)

Eccovi l'articolo che parla di ciò: http://www.controcampus.it/2011/09/luce ... -la-causa/

Kiakkia ha scritto:
Furlan ha scritto:Una sola domanda, sodali: credete nel Creazionismo o appoggiate la cosmologia scientifica?


Non sono creazionista, la storia di adamo ed eva è probabilmente una bella storiella... Ma credo che Dio abbia dato l'inizio, abbia schiacciato play :D




Ah, sono l'anti bigottismo fatto persona, sono per il sesso prematrimoniale, l'eutanasia, il matrimonio gay, l'aborto(fino ad un certo punto)... eppure sono in chiesa ogni domenica e mi sento perfettamente cristiana... per questo mi sono sentita dare dell'ipocrita molte volte ma indovinate da chi? Dai non credenti :D



Purtroppo cara collega, vorrei umilmente farti notare le tue posizioni riguardo quelle questione e la tua adesione al cattolicesimo non sono pertinenti.
Per non pertinenti non voglio dire che tu sia ipocrita e se dei non credenti come me ti hanno definita così non sono riusciti a vedere la tua buona fede.
Il cattolicesimo non ha nulla a che fare con Cristo. Vi sono una serie di credenze, di superstizioni, di dogmi che sono maturate nei secoli per delle questioni politiche e di dominio del popolo fino anche a contrastare con il vero codice di condotta che professa Gesù.
Tu infatti fai benissimo a ritenerti "cristiana" e non cattolica. Io stesso pur essendo ateo potrei definirmi "cristiano" perché i veri insegnamenti e i valori professati da Gesù sono giustissimi e altamente condivisibili, come se avesse già redatto i Diritti Fondamentali dell'Uomo (che tra l'altro la Chiesa non ha firmato).
Insegnamenti di un codice morale che esulano da ogni trascendentalità e rapporto con il divino divenendo così la figura del Cristo, una figura filosofica e non teologica.
Tu vai in chiesa perché in te c'è molta sensibilità. Ed è sarà molto più apprezzabile di molte altre persone che vanno in chiesa solo per farsi vedere, per convenienza o per non essere la voce fuori dal coro.

Molti non lo sanno, vuoi perché viene tenuto nascosto negli insegnamenti scolastici e durante il catechismo, vuoi per una fede salda che vede come attacchi alla propria moralità queste "accuse" si tende sempre a negare e ad ignorare che la religione Cattolica sia stata una istituzione creata a tavolino per dare nuovi valori, che che dovevano sostituire quelli persi con il paganesimo dell'Impero Romano, come strumento di dominio dell'Impero Bizantino.
La stessa natura di Cristo fu una travagliata battaglia di scuole di pensiero che vedevano più e diverse concezioni della natura umana e divina, fra cui una diffusa appositamente dall'amministrazione statale bizantina per far cessare le battaglie ideologiche che creavano più e più disordini.
Come se non bastasse lo Stato della Chiesa, non solo ha fondato le sue ricchezze su principi di povertà, ma grazie ad un documento, riconosciuto a livello mondiale dagli storici un falso storico manipolato nel medioevo (qualche anno prima della nascita di Carlo Magno) ila cosiddetta Donazione di Costantino che appunto falsificava la volontà dell'imperatore Costantino di lasciare in donazione al papa di Roma terreni e ricchezze.
Paradossalmente è proprio la Chiesa Cattolica come istituzione ad usurpare la figura di Cristo, lontanissima dai suoi insegnamenti e anzi furbescamente appropriatrice di lezioni di vita così belle per ottenere potere e denaro.
Non è che la Chiesa Cattolica abbia fatto solo del male, è riuscita a unire l'Europa durante il medioevo ed è stata, per un lungo periodo, unico baluardo della cultura attraverso la scrittura dei libri nei monasteri e della concezione dell'ospitalità (questa è addirittura la mia tesi di laurea ;) ).

Tutto ciò che vi dico non è frutto di teorie complottiste o di astio nei confronti della religione é tutto scritto sui libri universitari e delle scuole superiori che tutti noi possiamo leggere per informarci e trarne le conclusioni.

Spero che sia apparsa la mia volontà di non offendere nessuno e di essere politicamente corretto :D
Ultima modifica di Dragoncraw il dom apr 08, 2012 8:18 pm, modificato 1 volta in totale.
Obsidian Volcanic Glass, misure: 24x14-12x8-16x16-14x7
Tama Metalworks limited Tribal design 14x5.5
Drumcraft lignum Birch13x6,5
Pearl ELX Black Burst
Meinl Soundcaster Fusion hat 14"| Meinl Soundcaster Custom Thin Crash 18" | Meinl Classics Custom Dark Ride 20"| Turkish Moderate Crash 18"
VENDO PIATTI IN OTTIMO STATO!
Membro della Salubre Alleanza Batteristi non Fumatori | Alleanza del tom unico e dodicesimo
Immagine
Avatar utente
Dragoncraw
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1394
Iscritto il: ven ott 14, 2011 10:32 am
Località: Lecce

Messaggioda Padmat il dom apr 08, 2012 7:51 pm

Io sono cristiano cattolico, credo in Dio, in Gesù cristo e nella resurrezione.
Da cattolico, credo in quello che professa la chiesa: sono control l'aborto,l'eutanasia e il sesso prematrimoniale.
Questa mia fede è aiutata da un cammino che sto facendo che mi ha aiutato a scoprire, l'amore di Dio manifestato in Cristo Gesù
Premier Spitfire: 22x18, 12x7, 14x14, 16x14, 14x5,5
DS: 18x14, 12x8, 14x14
Sonor Player: 20x12, 10x8, 14x12
Rullanti: DW-Craviotto solid shell 14x5, Natal copper 13x5,5.
Piatti: crash murat diril renaissance14-16-18-19, murat diril hihat renaissance 15", murat diril custom splash 10", Murat diril renaissance ride 21", Murat diril luminous china 17"
Avatar utente
Padmat
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 1528
Iscritto il: ven apr 08, 2011 10:58 am
Località: Chioggia (VE)

Messaggioda Kiakkia il dom apr 08, 2012 7:59 pm

Dragoncraw ha scritto:Alla religione personalmente contrappongo la filosofia. La vera ricerca morale che non è condizionata da dogmi, ma riesce a trovare dei valori più in linea con il diritto naturale e senza condizionamenti imposti.


Toh, io studio filosofia :D

Non sono d'accordo, o meglio, credo che le due cose possano coesistere. La ricerca è la stessa, forse i modi cambiano, ma sono fermamente convinta che esiste una "filosofia della religione", qualsiasi religione sia.. e qui la stiamo quasi facendo..
Aiuterebbe guardare Dio, o un qualsiasi ente spirituale, dall'esterno, analizzarlo come puro ente/essente(o non-ente) e non cattolicamente o musulmanamente o pastafarianamente!

Conta che sto iniziando a fare la tesi sul concetto di anima e Dio alla luce delle nuove ricerche neuroscientifiche, quindi :D
We’ve all been sorry, we’ve all been hurt, but how we survive, is what makes us who we are

ALLEANZA BATTERISTI SFIGATI IN AMORE
Singolare alleanza batteristi monopedalistici
Avatar utente
Kiakkia
figlio di Buddy Rich
figlio di Buddy Rich
 
Messaggi: 3037
Iscritto il: gio giu 07, 2007 5:59 pm
Località: Iperuranio [Pioltello(Mi)]

Messaggioda Dragoncraw il dom apr 08, 2012 8:20 pm

Kiakkia ha scritto:
Dragoncraw ha scritto:Alla religione personalmente contrappongo la filosofia. La vera ricerca morale che non è condizionata da dogmi, ma riesce a trovare dei valori più in linea con il diritto naturale e senza condizionamenti imposti.


Toh, io studio filosofia :D

Non sono d'accordo, o meglio, credo che le due cose possano coesistere. La ricerca è la stessa, forse i modi cambiano, ma sono fermamente convinta che esiste una "filosofia della religione", qualsiasi religione sia.. e qui la stiamo quasi facendo..
Aiuterebbe guardare Dio, o un qualsiasi ente spirituale, dall'esterno, analizzarlo come puro ente/essente(o non-ente) e non cattolicamente o musulmanamente o pastafarianamente!

Conta che sto iniziando a fare la tesi sul concetto di anima e Dio alla luce delle nuove ricerche neuroscientifiche, quindi :D


Interessante guarda il post di prima perché ci ho scritto parecchio :D
Obsidian Volcanic Glass, misure: 24x14-12x8-16x16-14x7
Tama Metalworks limited Tribal design 14x5.5
Drumcraft lignum Birch13x6,5
Pearl ELX Black Burst
Meinl Soundcaster Fusion hat 14"| Meinl Soundcaster Custom Thin Crash 18" | Meinl Classics Custom Dark Ride 20"| Turkish Moderate Crash 18"
VENDO PIATTI IN OTTIMO STATO!
Membro della Salubre Alleanza Batteristi non Fumatori | Alleanza del tom unico e dodicesimo
Immagine
Avatar utente
Dragoncraw
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1394
Iscritto il: ven ott 14, 2011 10:32 am
Località: Lecce

Messaggioda sharpdressedman il dom apr 08, 2012 10:22 pm

io personalmente non mi ero mai interessato al mondo della religione e della spiritualità, fino a circa un anno fa, quando mi sono reso conto di questa enorme lacuna nella mia cultura e nel mio pensiero.. quasi da un giorno all'altro sono passato da posizioni di ateismo totalitario alla posizione quasi opposta: sono convinto che lassù da qualche parte ci sia una sorta di entità superiore, di Dio o di come volete chiamarlo..

la prima religione che sono andato ad esplorare chiaramente è stata quella cristiana, quella più semplice visto che tutti noi, atei e credenti, siamo cresciuti nei suoi precetti.. allora mi sono preso una bella bibbia e ho iniziato a leggerla; ho quasi finito il nuovo testamento (poi inizio con l'antico) e l'ho trovato un libro bellissimo. seriamente! è sconvolgente, innovativo e rivoluzionario, a maggior ragione se si pensa che è stato scritto 2000 anni fa. fosse per me ne renderei obbligatoria la lettura integrale in tutte le scuole e soprattutto a tutti i fedeli (o presunti tali).. c'è una tale contraddizione fra quelli che sono i precetti fondamentali della bibbia e ad esempio i politici che si proclamano cristiani (mi scoccia tirare fuori sempre i politici, ma è l'esempio che calza meglio un po in qualsiasi cosa :D) che è imbarazzante e davvero triste.

la bibbia è una grandissima opera che contiene migliaia di verità, la cosa brutta è che le sue parole sono state travisate e manipolate dalle istituzioni ecclesiastiche che si sono susseguite per perseguire degli scopi piuttosto terreni. esempio: il sesso prematrimoniale... ma quando mai c'è scritto nella bibbia che è vietato?!? non ho trovato traccia (fin'ora) di tutto ciò!! nella bibbia si parla più volte di fornicazione, che è una cosa ben diversa, e in due parole si potrebbe definire come promiscuità sessuale. basta aprire un qualsiasi dizionario di italiano (per chi ha studiato anche greco e latino e vuole andare a vedersi i termini originali sui vocabolari la storia non cambia) per capirlo!! eppure questa cosa è stata usata e demonizzata da quasi tutte le chiese per tenere a bada il gregge.

la bibbia espone principi semplicissimi e allo stesso tempo fondanti per la vita sociale, la ricerca personale del divino, ecc.. è una grande guida dei principi morali dell'uomo. e secondo me va interpretata come una grandissima metafora! a partire da tutti i miracoli.. io ci credo profondamente ma non nel senso letterale (gesù dice la formula magica e il cieco guarisce) quanto piuttosto secondo un senso molto più elevato (gesù aiuta il 'cieco' oppresso da problemi, vizi, ecc e gli indica la retta via).. stessa cosa per satana, lo spirito santo, la resurrezione, ecc.. per me è evidente che siano tutte grandi e bellissime metafore! a mio modo mi sento molto cristiano :P

secondo me alla fine tutte le religioni, in modo diverso, provano a dare la propria spiegazione all'immensità che ci circonda e che è dentro di noi (conoscenza, pensiero, cultura, sentimenti, ecc).. e la religione cristiana ha dato questa spiegazione: Dio è amore.. ma cosa c'è di più bello e semplice di tutto ciò?? abbiamo tutti una parte divina in noi!! ed è questo il significato dei vari Dei che sono nati e morti nei secoli... che bisogno c'è di accanircisi contro?? perchè non accettare Dio?

questo è il mio pensiero (forse un po confuso), paz y amor
EX-BATTERISTA - Vendo batteria acustica Yamaha Rydeen: link

Credo che nella batteria il feeling sia molto più importante della mera tecnica: è fantastico suonare un triplo paradiddle… ma chi si accorge veramente che lo stai facendo? Se fai troppa attenzione alla tecnica, finisce che inizierai a suonare come ogni altro batterista. Credo che quello che conti veramente sia essere originale. Quando ascolto altri batteristi, mi piace poter dire "Wow… carina questa cosa, non l'avevo mai sentita prima!". Credo che essere te stesso come batterista sia molto più importante che suonare come chiunque altro. (John Bonham)
Avatar utente
sharpdressedman
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 690
Iscritto il: sab apr 09, 2011 11:14 am
Località: verona & bologna (ma so de ROMA)

Messaggioda mrfabbro il dom apr 08, 2012 10:32 pm

io la vedo così: l'Universo è enorme, probabilmente infinito (in Gesù non credo, ma nel buon Albertone Einstein ho abbastanza fiducia! :lol: ).
io non posso arrivare a conoscere tutto.
quindi non posso negare l'esistenza di quello che non posso conoscere.
posso solo occuparmi di ciò che è alla mia portata.
dunque, non posso affermare con certezza che dio non esiste, ma posso affermare con certezza che, per gli elementi che ho io a disposizione, dio non esiste.
la Bibbia è un libro allegorico (se certe storielle non le consideriamo delle allegorie ma le vogliamo prendere alla lettera, allora diventa una cosa piuttosto ridicola) che vuole spingere l'uomo verso il bene e non verso il male.
ottima cosa.
ma che per me non ha nulla a che vedere con degli dei o col culto organizzato.
non c'è dio e non c'è il diavolo, ci siamo noi che a volte siamo buoni col prossimo (ci comportiamo come il dio narrato nella Bibbia) o cattivi (ci comportiamo come il diavolo).

la vita oltre la morte secondo me altro non è che una scappatoia di chi si rende conto che la vita non ha molto senso se dopo la morte non c'è niente. la morte intesa come fine fa paura. allora la paura viene esorcizzata con la promessa del mitico paradiso...
ecco, questo è forse l'aspetto più triste. cioè, io a volte mi sento "un illuminato" pensando a quanti credano in cose che non esistono e non possono esistere, mi conforta il pensiero di comprendere le cose per come sono e non credere a delle baggianate, però penso che senso possa avere la vita se poi finisce tutto e questo non è molto allegro. puoi lasciare un ricordo di te ai posteri, ma un giorno verrai dimenticato, nulla dura in eterno. quello che siamo e facciamo conta oggi e domani non ci sarà più, quindi quello che succede oggi perde considervolemente importanza se tanto domani non ci sarà più. questo è molto triste in effetti.

però devo ammettere che mi conforta di più la certezza di comprendere le cose come sono e non farmi abbindolare dalle favole.

avrete quindi capito che sono ateo.
però ammiro quelle persone che ci credono veramente e applicano nella loro vita i principi in cui credono.
prendiamo Lollo come esempio: ho letto i suoi commenti e so che persona meravigliosa lui sia. ha tutta la mia stima. nonostante la evidente divergenza di opinioni riguardo a dio e tutto il resto.
viceversa, il mio disprezzo va a coloro che su queste cose non hanno mai riflettuto, e sono diventati atei perchè nessuno li ha mai spinti verso la fede, o sono diventati credenti perchè sono stati spinti in quella direzione; questo è non avere cervello e la gente senza cervello non avrà mai il mio rispetto. posso rispettarti se hai delle idee diverse dalle mie, ma se non hai idee non ti rispetto!
aggiungerei alla lista nera quelli che si sentono nel giusto perchè sono andati a messa (e magari mentre si vantano di essere dei fedelissimi cristiani, nella vita di tutti i giorni fanno tutto il contrario di quello che dovrebbe fare un cristiano); quelli che vanno in chiesa per sentirsi parte di una comunità e/o sfoggiare il vestito nuovo;
quelli che quando avevano l'occasione di fare una buona azione si son fatti i cazzi loro, però sono convinti che andranno in Paradiso perchè dicono le preghiere, vanno a messa e non hanno mai bestemmiato (i bigotti insomma. quelli che pensano che tirare un sano porcone faccia piangere Gesù, ma se il papa va in giro con un bastone in oro massiccio mentre i poveri muoino di fame, non c'è problema).



edit: kiakkia, ma se sei contraria a molti dei capisaldi della chiesa odierna, mi spieghi perchè vai a messa? puoi credere anche senza andare in chiesa. cioè, la gente che ti dà dell'ipocrita esagera un po' (in fondo è da lodare il fatto che tu ragioni con la tua testa e ti opponi a quello che non ritieni giusto), però in un certo senso ha anche ragione.
se un'organizzazione (perchè la Chiesa è un'organizzazione. se vuoi chiamala organizzazione religiosa, io preferisco chiamarla organizzazione a delinquere. perchè anche estorcere denaro agli stolti è un delitto) dice delle cose a cui io sono profondamente contrario, mi guardo bene dal farne parte, mi sembra una cosa ovvia.
andare in chiesa (quindi non solo professarsi cristiano, ma fedele della Chiesa) e non essere d'accordo con il suo pensiero, non ha senso.
Mapex M Birch 22" 8" 10" 12" 14".
Tama Rockstar steel 14"x6,5".
Hi Hat Ufip Class 14".
Crash Zildjian A Custom 16" & 18", Zildjian K Crash Ride 21".
Ride Zildjian K 20".
mrfabbro
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 2687
Iscritto il: ven dic 28, 2007 8:04 pm

Messaggioda Jakiliebezeit il dom apr 08, 2012 10:41 pm

io sono del parere che non importa se il tuo dio si chiami Buddha, Allah, Krishna, Odino, Amon-Ra e via dicendo...l'importante e' che tu creda in qualcosa rispettando il pensiero e il credo altrui perche' tutti possono avere ragione o torto allo stesso modo, non esiste una verita' ed un credo assoluto, l'importante e' che quello in cui credi ti faccia stare bene con te stesso e con gli altri senza compromettere l'armonia tra gli esseri umani.
Membro della singolare Alleanza batteristi monopedalistici
Avatar utente
Jakiliebezeit
figlio di Buddy Rich
figlio di Buddy Rich
 
Messaggi: 3820
Iscritto il: mer nov 08, 2006 10:27 pm
Località: Frosinone

Messaggioda mrfabbro il dom apr 08, 2012 10:56 pm

io non voglio certo compromettere l'armonia tra gli esseri umani.
se penso che uno sia un cretino, magari può capitare che glielo dico anche in faccia (son fatto così, non è x essere stronzo ma è perchè tendo a dire quello che penso anche quando sarebbe meglio evitare), però non mi piace cercare la lite con la gente o offendere gratuitamente.
però ripeto, se il credo di una persona ha delle motivazioni, la rispetto.
se addirittura si tratta di una persona come Lollo (o altri come lui, ne conosco parecchi e sono tra i miei amici più cari) non mi fermo al solo rispetto ma c'è anche stima nei confronti di una persona che si comporta in modo ammirevole.

ma se uno è un cretino, c'è poco da rispettare. qui non si tratta del problema del credere in qualcosa o no (ritengo stupidi anche quelli che non credono ma non sannò il perchè sono atei; non credono perchè mamma e papà non li hanno mandati in chiesa, altrimenti sarebbero diventati cristiani. cioè, questo è un argomento importante e ognuno è tenuto a rifletterci e farsi una propria idea. se hai la tua idea ti rispetto qualunque essa sia. se non hai idee non ti rispetto in quanto non ho rispetto per gli stupidi).


ps: visto che ho parlato di "stupidi", ci terrei a sottolineare una cosa visto che in questo topic si parla anche di scienza, cultura eccetera, non vorrei essere frainteso.
per me non c'è nessuna correlazione tra intelligenza e studi compiuti/cultura personale raggiunta.
molte tra le persone più intelligenti che conosco sono scarsamente istruite, e conosco molte persone "colte" che non capiscono un cazzo.
Mapex M Birch 22" 8" 10" 12" 14".
Tama Rockstar steel 14"x6,5".
Hi Hat Ufip Class 14".
Crash Zildjian A Custom 16" & 18", Zildjian K Crash Ride 21".
Ride Zildjian K 20".
mrfabbro
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 2687
Iscritto il: ven dic 28, 2007 8:04 pm

Messaggioda themucco il dom apr 08, 2012 11:14 pm

C'è qualcosa che sfugge a molti, come si può descrivere una sensazione, un emozione o descrivere un contatto spirituale?(visto che non può essere fisico)

La fede è qualcosa di molto personale e intimo, non è possibile descrivere a parole una percerzione personale.
Se posso esemplificare, un pizzicotto a me può dar poco fastidio, ad altri può fare male come non mai.

Ora premesso ciò, il rapporto con la fede e qualcosa che si deve scoprire con la mente più libera possibile. (ed anche cuore libero!)

Per cui il mio consiglio è "cercare", se siete curiosi di informarvi su che cosa sia ad es. la religione cristiana, andate da chi vi può raccontare la propria esperienza e cercare di introdurvi ad un mondo, che da quanto leggo, quasi nessuno conosce. (consigliatissimi i frati francescani)

Molto spesso infatti ci stufa presto di seguire catechismo e tutto quello che viene dopo sono ricordi sgradevoli, bestemmie al bar e infazioni a chi prova a scoprire quello che uno che ha fatto un percorso del genere ha sentenziato che sia tutto una grande stronzata.

Infine, tutto quello che è scritto nelle scritture sacre (bibbia di gerusalemme o tob le più accreditate come traduzioni), per chi se lo chiedeva è stato comprovato da ritrovamenti arceologici essere il più fedele possibile alle trascrizioni più antiche dei vangeli.
I famosi rotoli del mar morto trovati a qumran sono praticamente identici a quelli scritti sulla bibbia di oggi.

E' affascinante sentire da emeriti archologi in loco (parlo proprio a qumran dove sono stato l'estate scorsa) cosa è stato trovato, il contesto storico e la cultura delle persone che li hanno scritti.

Esce fuori un quadro molto complesso e affascinamente, che si mischia al vissuto di ogni persona che viene a contatto con la fede.

Gli uomini sono sempre stati affascinati da quello che non conoscevano, il rapporto con la divinità è uno degli argomenti più alti di cui si possa trovare traccia, insieme alla filosofia e scienza più alta.

La fede è qualcosa che prescinde dalla chiesa, si può avere fede ma non stare nella chiesa.

Se ogni volta che una persona viene colpita, in qualsiasi modo, amando o odiando quello che si legge nella bibbia (specie nei vangeli), c'è una interazione con la propria spiritualità e quindi con la propria fede/credo.

Vi invito quindi ad approfondire questa conoscenza e questo dialogo, perchè al mondo di oggi, viviamo "solo" nel materialismo.
Questo non permette di maturare una spiritualità, che guarda caso è anche un modo per "crescere" a livello emotivo.

Emozione e spiritualità vanno a braccetto, per cui se non svilippate la vostra emotività vi trovere in difficoltà ad ogni 2 di picche o ad ogni bocciatura che la vita può dare.(e sono tante e continue)

E credetemi che la cronaca è piena di situazioni finite male perchè qualcuno non ha saputo gestire la propria emotività in una situazione spiacevole... vedi ad es. omicidi per un rifiuto...

Crescere a livello culturale deve andare di pari passo con la crescita emozionale e spirituale per completarsi, lo squilibrio è un difetto della società occidentale, non a caso in oriente ci stanno molto più attenti di noi a mantenere questo equilibrio.

Meditate.... 8)
Ultima modifica di themucco il dom apr 08, 2012 11:41 pm, modificato 1 volta in totale.
Pearl MMX Black Mist,Tama silvestar metro jam,hardware pearl,tama,yamaha,tamburo - Ufip Class,Rough,Bionic,Ritmo & Sabian HH,AA & Meinl Classic & Turkish Classic Cymbals
Membro della Somma Alleanza della Sweet Old Pheega "Batterista non pipparolo", Senatore de labatteria.it https://www.facebook.com/DreamHuntersItalianBand
https://www.facebook.com/scarlettheband https://www.facebook.com/BalloAngelico
Avatar utente
themucco
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 16191
Iscritto il: lun lug 19, 2004 4:33 pm
Località: Firenze, Senatore

Messaggioda Jakiliebezeit il dom apr 08, 2012 11:24 pm

http://www.youtube.com/watch?v=B1AdnvlNx2g "siam sempre a bestemmiare...e se s'è sbagliato siamo messi male..:"
Membro della singolare Alleanza batteristi monopedalistici
Avatar utente
Jakiliebezeit
figlio di Buddy Rich
figlio di Buddy Rich
 
Messaggi: 3820
Iscritto il: mer nov 08, 2006 10:27 pm
Località: Frosinone

Messaggioda lollo il dom apr 08, 2012 11:32 pm

Dragoncraw ha scritto:
lollo ha scritto:davide,

io per esempio durante il mio coma nel 2007 , in rianimazione, sono sicuro al 100% di essere stato preso da Dio in braccio, e mentre te lo scrivo ho i brividi, brividi di emozione a ripensare a quella sensazione che ho avuto.
Forse la mia grande convinzione della presenza di Dio, mi si è scatenata da quel momento.


Purtroppo la risposta a ciò c'è: ecceso di serotonina, un neurotrasmettitore che riguarda le associazioni di immagini ed emozioni.
Quando ci trova in situazioni fisiche estreme, come appunto il coma, il corpo aumenta la produzione di questa sostanza proprio per dare una sensazione di pace e di serenità per contrastare la negatività del dolore.
E mi pare che il tuo esempio calzi a pennello ;)

Eccovi l'articolo che parla di ciò: http://www.controcampus.it/2011/09/luce ... -la-causa/

Kiakkia ha scritto:
Furlan ha scritto:Una sola domanda, sodali: credete nel Creazionismo o appoggiate la cosmologia scientifica?


Non sono creazionista, la storia di adamo ed eva è probabilmente una bella storiella... Ma credo che Dio abbia dato l'inizio, abbia schiacciato play :D




Ah, sono l'anti bigottismo fatto persona, sono per il sesso prematrimoniale, l'eutanasia, il matrimonio gay, l'aborto(fino ad un certo punto)... eppure sono in chiesa ogni domenica e mi sento perfettamente cristiana... per questo mi sono sentita dare dell'ipocrita molte volte ma indovinate da chi? Dai non credenti :D



Purtroppo cara collega, vorrei umilmente farti notare le tue posizioni riguardo quelle questione e la tua adesione al cattolicesimo non sono pertinenti.
Per non pertinenti non voglio dire che tu sia ipocrita e se dei non credenti come me ti hanno definita così non sono riusciti a vedere la tua buona fede.
Il cattolicesimo non ha nulla a che fare con Cristo. Vi sono una serie di credenze, di superstizioni, di dogmi che sono maturate nei secoli per delle questioni politiche e di dominio del popolo fino anche a contrastare con il vero codice di condotta che professa Gesù.
Tu infatti fai benissimo a ritenerti "cristiana" e non cattolica. Io stesso pur essendo ateo potrei definirmi "cristiano" perché i veri insegnamenti e i valori professati da Gesù sono giustissimi e altamente condivisibili, come se avesse già redatto i Diritti Fondamentali dell'Uomo (che tra l'altro la Chiesa non ha firmato).
Insegnamenti di un codice morale che esulano da ogni trascendentalità e rapporto con il divino divenendo così la figura del Cristo, una figura filosofica e non teologica.
Tu vai in chiesa perché in te c'è molta sensibilità. Ed è sarà molto più apprezzabile di molte altre persone che vanno in chiesa solo per farsi vedere, per convenienza o per non essere la voce fuori dal coro.

Molti non lo sanno, vuoi perché viene tenuto nascosto negli insegnamenti scolastici e durante il catechismo, vuoi per una fede salda che vede come attacchi alla propria moralità queste "accuse" si tende sempre a negare e ad ignorare che la religione Cattolica sia stata una istituzione creata a tavolino per dare nuovi valori, che che dovevano sostituire quelli persi con il paganesimo dell'Impero Romano, come strumento di dominio dell'Impero Bizantino.
La stessa natura di Cristo fu una travagliata battaglia di scuole di pensiero che vedevano più e diverse concezioni della natura umana e divina, fra cui una diffusa appositamente dall'amministrazione statale bizantina per far cessare le battaglie ideologiche che creavano più e più disordini.
Come se non bastasse lo Stato della Chiesa, non solo ha fondato le sue ricchezze su principi di povertà, ma grazie ad un documento, riconosciuto a livello mondiale dagli storici un falso storico manipolato nel medioevo (qualche anno prima della nascita di Carlo Magno) ila cosiddetta Donazione di Costantino che appunto falsificava la volontà dell'imperatore Costantino di lasciare in donazione al papa di Roma terreni e ricchezze.
Paradossalmente è proprio la Chiesa Cattolica come istituzione ad usurpare la figura di Cristo, lontanissima dai suoi insegnamenti e anzi furbescamente appropriatrice di lezioni di vita così belle per ottenere potere e denaro.
Non è che la Chiesa Cattolica abbia fatto solo del male, è riuscita a unire l'Europa durante il medioevo ed è stata, per un lungo periodo, unico baluardo della cultura attraverso la scrittura dei libri nei monasteri e della concezione dell'ospitalità (questa è addirittura la mia tesi di laurea ;) ).

Tutto ciò che vi dico non è frutto di teorie complottiste o di astio nei confronti della religione é tutto scritto sui libri universitari e delle scuole superiori che tutti noi possiamo leggere per informarci e trarne le conclusioni.

Spero che sia apparsa la mia volontà di non offendere nessuno e di essere politicamente corretto :D






interessante.

il problema è che non c'era nessun tunnel con luce bianca, nessuna immagine o emozione....ero io da un'altra parte...per me...un momento reale e non una conseguenza della chimica! :wink:
Ultima modifica di lollo il dom apr 08, 2012 11:47 pm, modificato 1 volta in totale.
POCHI CAZZI TANTA BOTTA.
https://www.youtube.com/watch?v=2-V8kYT1pvE
(Il resto è solo tin...ti titin...ti titin...ti titin...) ;)
Avatar utente
lollo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 11667
Iscritto il: sab lug 05, 2003 11:10 pm
Località: AOSTA ROCK CITY

Messaggioda Jakiliebezeit il dom apr 08, 2012 11:38 pm

io ti credo Lollo, molte persone tandono sempre a dare una spiegazione scientifica ad ogni fatto...soprattutto a quelli piu' inspiegabili, ma non capisco il motivo, non potrebbe essere successo semplicemente proprio quello che dici...e' una cosa bellissima in fondo, perche' bisogna sempre trovare una spiegazione a tutto e rendere ogni fatto in qualche modo "banale" quando invece si tratterebbe di una cosa meravigliosa.
Membro della singolare Alleanza batteristi monopedalistici
Avatar utente
Jakiliebezeit
figlio di Buddy Rich
figlio di Buddy Rich
 
Messaggi: 3820
Iscritto il: mer nov 08, 2006 10:27 pm
Località: Frosinone

Messaggioda lollo il dom apr 08, 2012 11:49 pm

ma io credo che l'uomo abbia innato il fatto di cercare sempre spiegazioni che siano scientifiche religiose o altro...

io posso solo ribadirvi che ho vissuto fuori dal mondo per 3 ore...(da quando son collassato, a quando mi sono svegliato in rianimazione)...ma quelle tre ore terrene...sono state 1 minuto in cielo!
POCHI CAZZI TANTA BOTTA.
https://www.youtube.com/watch?v=2-V8kYT1pvE
(Il resto è solo tin...ti titin...ti titin...ti titin...) ;)
Avatar utente
lollo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 11667
Iscritto il: sab lug 05, 2003 11:10 pm
Località: AOSTA ROCK CITY

Messaggioda Ciceruacchio il dom apr 08, 2012 11:57 pm

Per il discorso della dualità creazionismo-evoluzionismo vi consiglio di guardare l'episodio di futurama 6x09 (non ancora tradotto, lo dovreste trovare in qualche sito), che fa riflettere su quale possa essere una possibile soluzione al dibattito... Episodio molto carino, da cui, tra l'altro, è stata tratta un'immagine che è diventata un meme di internet

Immagine
Omnia venenum sunt: nec sine veneno quicquam existit. Dosis sola facit, ut venenum non fit.
Immagine
Avatar utente
Ciceruacchio
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 711
Iscritto il: mer dic 02, 2009 12:12 am
Località: Lancenigo di Villorba (TV)

Messaggioda Kiakkia il lun apr 09, 2012 12:18 am

mrfabbro ha scritto:edit: kiakkia, ma se sei contraria a molti dei capisaldi della chiesa odierna, mi spieghi perchè vai a messa? puoi credere anche senza andare in chiesa. cioè, la gente che ti dà dell'ipocrita esagera un po' (in fondo è da lodare il fatto che tu ragioni con la tua testa e ti opponi a quello che non ritieni giusto), però in un certo senso ha anche ragione.
se un'organizzazione (perchè la Chiesa è un'organizzazione. se vuoi chiamala organizzazione religiosa, io preferisco chiamarla organizzazione a delinquere. perchè anche estorcere denaro agli stolti è un delitto) dice delle cose a cui io sono profondamente contrario, mi guardo bene dal farne parte, mi sembra una cosa ovvia.
andare in chiesa (quindi non solo professarsi cristiano, ma fedele della Chiesa) e non essere d'accordo con il suo pensiero, non ha senso.


Per me è importante una certa ritualità, è importante una ritualità "condivisa" con altri, è importante il servizio che faccio e che c'è negli oratori. Sono anche andata alla GMG di quest'estate, non perchè sono una papagirl(anzi) ma per me era importante pregare insieme ed incontrare tanti giovani che, bene o male, vivono la tua stessa spiritualità e si pongono le stesse domande!
Ma tutto questo con l'istituzione Chiesa è abbastanza distante, o meglio, quello che fa la messa e che regge tutto è un prete, ma non mi sento intrappolata nell'istituzione..
E l'istituzione che critico non è quella della messa o degli oratori, ma dei vecchiardi che stanno ai vertici e che, oltre a NON dare un servizio come invece fanno i preti in qualunque città, pensano a come guadagnare/indottrinare...ma tutto questo con la realtà che vivo è ben lontano!
Ti porto un esperienza personale in cui nel nostro oratorio(come in tantissimi) accogliamo qualsiasi persona, anche di altre religioni(e vengono loro a chiedere aiuto), delinquenti di ogni tipo, gente che ha abortito, omosessuali. I pochissimi soldi che guadagnamo tra offerte in chiesa (centesimini ogni volta) o al bar o nelle feste li riutilizziamo per pagare bollette(eeeh sì, w i privilegi della chiesaXD), materiali, ristrutturazioni. E il mio don lavora 17 ore al giorno e prende 500 euro se va bene, e deve pagare le bollette e comprarsi cibo più benzina ecc ecc...
Capisci che quindi, ai livelli più bassi di Chiesa, non importa quale sia la tua ideologia? A me interessa quello, perchè è il 90% della Chiesa, e non fa rumore come 4 vescovi sfigati che vanno in giro a dire che i gay andranno all'inferno-.-

Scusate, non volevo entrare nel tema Chiesa, ma era per farvi capire le differenze che mi sono fatta... E' come dire "I politici italiani rubano? Allora tutti gli italiani rubano!".. Non ha molto senso
:D
We’ve all been sorry, we’ve all been hurt, but how we survive, is what makes us who we are

ALLEANZA BATTERISTI SFIGATI IN AMORE
Singolare alleanza batteristi monopedalistici
Avatar utente
Kiakkia
figlio di Buddy Rich
figlio di Buddy Rich
 
Messaggi: 3037
Iscritto il: gio giu 07, 2007 5:59 pm
Località: Iperuranio [Pioltello(Mi)]

Messaggioda Padmat il lun apr 09, 2012 12:34 am

Secondo me c'è una visione troppo pessimistica sulla chiesa e sui preti...si parla solo del vaticano, e di quei preti che non si "comportano bene"...dove li mettiamo I missionari e I cristiani cattolici che OGNI GIORNO perdono la vita per portare aglw altri Cristo e il messaggio della resurrezione?

Io sono il primo tra I cattolici a pensare che la chiesa si debba rinnovare In vari aspetti, e tanti frutti del concilio vaticano secondo devono ancora essere "accettati " da un clero che esce da un 'altra visione di chiesa...
Premier Spitfire: 22x18, 12x7, 14x14, 16x14, 14x5,5
DS: 18x14, 12x8, 14x14
Sonor Player: 20x12, 10x8, 14x12
Rullanti: DW-Craviotto solid shell 14x5, Natal copper 13x5,5.
Piatti: crash murat diril renaissance14-16-18-19, murat diril hihat renaissance 15", murat diril custom splash 10", Murat diril renaissance ride 21", Murat diril luminous china 17"
Avatar utente
Padmat
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 1528
Iscritto il: ven apr 08, 2011 10:58 am
Località: Chioggia (VE)

Messaggioda Dragoncraw il lun apr 09, 2012 1:13 am

mrfabbro ha scritto:io la vedo così: l'Universo è enorme, probabilmente infinito (in Gesù non credo, ma nel buon Albertone Einstein ho abbastanza fiducia! :lol: ).
io non posso arrivare a conoscere tutto.
quindi non posso negare l'esistenza di quello che non posso conoscere.
posso solo occuparmi di ciò che è alla mia portata.
dunque, non posso affermare con certezza che dio non esiste, ma posso affermare con certezza che, per gli elementi che ho io a disposizione, dio non esiste.
la Bibbia è un libro allegorico (se certe storielle non le consideriamo delle allegorie ma le vogliamo prendere alla lettera, allora diventa una cosa piuttosto ridicola) che vuole spingere l'uomo verso il bene e non verso il male.
ottima cosa.
ma che per me non ha nulla a che vedere con degli dei o col culto organizzato.
non c'è dio e non c'è il diavolo, ci siamo noi che a volte siamo buoni col prossimo (ci comportiamo come il dio narrato nella Bibbia) o cattivi (ci comportiamo come il diavolo).

la vita oltre la morte secondo me altro non è che una scappatoia di chi si rende conto che la vita non ha molto senso se dopo la morte non c'è niente. la morte intesa come fine fa paura. allora la paura viene esorcizzata con la promessa del mitico paradiso...
ecco, questo è forse l'aspetto più triste. cioè, io a volte mi sento "un illuminato" pensando a quanti credano in cose che non esistono e non possono esistere, mi conforta il pensiero di comprendere le cose per come sono e non credere a delle baggianate, però penso che senso possa avere la vita se poi finisce tutto e questo non è molto allegro. puoi lasciare un ricordo di te ai posteri, ma un giorno verrai dimenticato, nulla dura in eterno. quello che siamo e facciamo conta oggi e domani non ci sarà più, quindi quello che succede oggi perde considervolemente importanza se tanto domani non ci sarà più. questo è molto triste in effetti.

però devo ammettere che mi conforta di più la certezza di comprendere le cose come sono e non farmi abbindolare dalle favole.

avrete quindi capito che sono ateo.
però ammiro quelle persone che ci credono veramente e applicano nella loro vita i principi in cui credono.
prendiamo Lollo come esempio: ho letto i suoi commenti e so che persona meravigliosa lui sia. ha tutta la mia stima. nonostante la evidente divergenza di opinioni riguardo a dio e tutto il resto.
viceversa, il mio disprezzo va a coloro che su queste cose non hanno mai riflettuto, e sono diventati atei perchè nessuno li ha mai spinti verso la fede, o sono diventati credenti perchè sono stati spinti in quella direzione; questo è non avere cervello e la gente senza cervello non avrà mai il mio rispetto. posso rispettarti se hai delle idee diverse dalle mie, ma se non hai idee non ti rispetto!
aggiungerei alla lista nera quelli che si sentono nel giusto perchè sono andati a messa (e magari mentre si vantano di essere dei fedelissimi cristiani, nella vita di tutti i giorni fanno tutto il contrario di quello che dovrebbe fare un cristiano); quelli che vanno in chiesa per sentirsi parte di una comunità e/o sfoggiare il vestito nuovo;
quelli che quando avevano l'occasione di fare una buona azione si son fatti i cazzi loro, però sono convinti che andranno in Paradiso perchè dicono le preghiere, vanno a messa e non hanno mai bestemmiato (i bigotti insomma. quelli che pensano che tirare un sano porcone faccia piangere Gesù, ma se il papa va in giro con un bastone in oro massiccio mentre i poveri muoino di fame, non c'è problema).



edit: kiakkia, ma se sei contraria a molti dei capisaldi della chiesa odierna, mi spieghi perchè vai a messa? puoi credere anche senza andare in chiesa. cioè, la gente che ti dà dell'ipocrita esagera un po' (in fondo è da lodare il fatto che tu ragioni con la tua testa e ti opponi a quello che non ritieni giusto), però in un certo senso ha anche ragione.
se un'organizzazione (perchè la Chiesa è un'organizzazione. se vuoi chiamala organizzazione religiosa, io preferisco chiamarla organizzazione a delinquere. perchè anche estorcere denaro agli stolti è un delitto) dice delle cose a cui io sono profondamente contrario, mi guardo bene dal farne parte, mi sembra una cosa ovvia.
andare in chiesa (quindi non solo professarsi cristiano, ma fedele della Chiesa) e non essere d'accordo con il suo pensiero, non ha senso.


Quoto in tutto tranne che per la parte iniziale e ti rispondo con una citazione:

"Basterebbe davvero poco per accorgersi che, in fondo, la credenza in Dio
non può essere considerata più veritiera delle più comuni superstizioni,
poiché non esiste nessuna prova oggettiva che rende Dio più reale delle
stesse.
Non è possibile dimostrare l'inesistenza di nessuna delle creature fantasy
che sono state create dalla notte dei tempi, infatti, dal punto di vista
scientifico non si può dimostrare l'inesistenza di nulla."
"...rimane il fatto che non possiamo dimostrare in modo inconfutabile
la sua inesistenza, ma l'onere della prova spetta a chi afferma non a chi
nega, è il credente che deve portare prove per difendere l'esistenza di Dio.
Negare l'esistenza di Dio significa negare l'esistenza di qualcosa che
viene affermata senza alcuna prova, lo stesso concetto di fede si basa
sull'assenza di prove."

Tratto da Noi sporchi atei di Francesco Avella.

Il libro è gratuito e si può scaricare in file pdf su questo sito: http://ateocorporation.webnode.it/libri-pubblicati/
Obsidian Volcanic Glass, misure: 24x14-12x8-16x16-14x7
Tama Metalworks limited Tribal design 14x5.5
Drumcraft lignum Birch13x6,5
Pearl ELX Black Burst
Meinl Soundcaster Fusion hat 14"| Meinl Soundcaster Custom Thin Crash 18" | Meinl Classics Custom Dark Ride 20"| Turkish Moderate Crash 18"
VENDO PIATTI IN OTTIMO STATO!
Membro della Salubre Alleanza Batteristi non Fumatori | Alleanza del tom unico e dodicesimo
Immagine
Avatar utente
Dragoncraw
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1394
Iscritto il: ven ott 14, 2011 10:32 am
Località: Lecce

Messaggioda Whatstheweatherliketoday il lun apr 09, 2012 1:51 am

Padmat ha scritto:Io sono cristiano cattolico, credo in Dio, in Gesù cristo e nella resurrezione.
Da cattolico, credo in quello che professa la chiesa: sono control l'aborto,l'eutanasia e il sesso prematrimoniale.
Questa mia fede è aiutata da un cammino che sto facendo che mi ha aiutato a scoprire, l'amore di Dio manifestato in Cristo Gesù

se fossi credente sarei un pessimo cristiano: sono troppo libertario per i fondamentalismi XD
Avatar utente
Whatstheweatherliketoday
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5131
Iscritto il: dom giu 26, 2011 10:18 am
Località: rovereto di novi di modena

Messaggioda sharpdressedman il lun apr 09, 2012 8:33 am

Jakiliebezeit ha scritto:io ti credo Lollo, molte persone tandono sempre a dare una spiegazione scientifica ad ogni fatto...soprattutto a quelli piu' inspiegabili, ma non capisco il motivo, non potrebbe essere successo semplicemente proprio quello che dici...e' una cosa bellissima in fondo, perche' bisogna sempre trovare una spiegazione a tutto e rendere ogni fatto in qualche modo "banale" quando invece si tratterebbe di una cosa meravigliosa.


ma è quello che dico anche io.. ci sono questi 'paladini della ragione' (e fino a un annetto fa lo ero anche io) che tendono a cercare una spiegazione scientifica per qualsiasi cosa.. ma perchè?!? la vita non è spiegabile al 100%, non abbiamo la risposta a tutte le domande che ci vengono poste o che ci poniamo..

senza contare che ad un credente queste affermazioni fanno sorridere.. è come convincere qualcuno che Dio esiste facendogli vedere un esorcismo :lol:
EX-BATTERISTA - Vendo batteria acustica Yamaha Rydeen: link

Credo che nella batteria il feeling sia molto più importante della mera tecnica: è fantastico suonare un triplo paradiddle… ma chi si accorge veramente che lo stai facendo? Se fai troppa attenzione alla tecnica, finisce che inizierai a suonare come ogni altro batterista. Credo che quello che conti veramente sia essere originale. Quando ascolto altri batteristi, mi piace poter dire "Wow… carina questa cosa, non l'avevo mai sentita prima!". Credo che essere te stesso come batterista sia molto più importante che suonare come chiunque altro. (John Bonham)
Avatar utente
sharpdressedman
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 690
Iscritto il: sab apr 09, 2011 11:14 am
Località: verona & bologna (ma so de ROMA)

Messaggioda potter il lun apr 09, 2012 8:59 am

*Davide* ha scritto:tranquillo Mick! ho la pellaccia dura. mica mi faccio sconfiggere dal un tumore così. Prima lo prendo a rulli in 16esimi col metronomo a 250bpm poi vediamo chi vince :D

:tru
Tama StarClassic Maple 22.8.10.12.14 > 14x6.5 > Set Sabian AAX Stage / X- plosion
Mapex Saturn 22.8.10.12.14.16 > Black Panther Premium Brass 14x5.5 > Set Ufip Class
Pacific Drums by DW - PdP M5 Maple 20.10.12.14 > 14x5 > Set Zildjian A Custom Brilliant
Drum Pedals: Tama Iron Cobra HP900TW + Hi Hat Stand HH905 / DW 3002 + Hi Hat Stand DW 3005
Hardware: Rack Pearl DR 501 - Boom Stand Yamaha - Tama - Mapex - Pearl / Remo & Evans Drumheads
Additional Snare: Yamaha Live Custom Oak 14x5.5 - Black Panther PhatBoB 14x7 - Pearl Chad Smith Sign. 14x5
Avatar utente
potter
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 16004
Iscritto il: dom ago 24, 2008 2:43 pm
Località: Toscana - Beginner Drummer

Messaggioda Furlan il lun apr 09, 2012 9:10 am

---
Ultima modifica di Furlan il lun apr 09, 2012 9:13 am, modificato 1 volta in totale.
Carl Sagan ha scritto:[...] noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza.
Avatar utente
Furlan
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4973
Iscritto il: dom ago 15, 2010 10:28 pm
Località: San Donà Di Piave (VE)

Messaggioda Furlan il lun apr 09, 2012 9:13 am

Poniamo qualche discriminante.


[...] Intendi dire che ci deve essere una ricerca interiore per arrivare ad una propria concezione o posizione nei confronti del metafisico in generale?

Metafisica [μετά τα Φυσικά, oltre la sfera della Natura sensibile]

Se noti,

la fede è PER DEFINIZIONE una ricerca interiore; un'indagine sulla verità ontologica, indagine CORROBORATA - poi, si sa, l'archetipo del credente non cerca; sa già - dagl'assunti del proprio penchent, della proprio layout di pensiero.

Spiegherotti meglio alla fine.


[...] Perché l'ateismo non è affatto una religione, bensì una posizione riguardo la sfera del divino e del trascendentale.


Religione [dal lat. religere, cercare con attenzione?]

L'ateismo, in quanto confutazione della fede cristiana, E' UNA FEDE: io CREDO che non ci sia alcun Dio, alcun boy-scout, alcun santone, alcun marionettista.
Perché, se la fede è fiducia in assunti elaborati in base alla propria convinzione personale o sulle spalle dell'autorità che li ha distillati, allora AFFERMAZIONE e NEGAZIONE sono due aspetti della stessa realtà, ma speculari; imperniat'entrambe allo stesso modo sui propri postulati - da una parte, l'esistenza di un Dio salvatore; dall'altra, l'assenza.

Da notare che anche l'ateo è incline ai dirottamenti noetici e fa opra di proselitismo alla stregua del credente.

L'unica "[presa di] posizione riguardo la sfera del divino e del trascendentale", alla fine, è da considerarsi l'agnosticismo: quella di NON prendere posizione.


[...] l'agnosticismo non è detto che sia un limbo, perché l'agnostico è semplicemente colui la cui ricerca non è arrivata ad una conclusione [...]


Mica vero!!!

L'agnostico sente di NON poter parlare con cognizione di causa, e perciò NON si permette la velleità di accendere alcuna vertenza ontologica.
Per carità, è agnostico anche chi si porta ancora sul groppone delle incognite che non è riuscito a sanare, come dici tu, ma la casistica riguarda - e premia - chi NON INIZIA NEMMENO A CERCARE, semplicemente ché non se la sente.


[...] L'ateismo non ha quindi nulla a che fare con l'ascetismo [...]


L'ateismo ha a che fare ECCOME con l'orizzonte ascetico.

Lo NEGA. Più di così...


[...] poiché prende solo una posizione nei suoi confronti e che non condiziona la filosofia di vita, sarebbe una contraddizione in termini [...]


In via teorica dovrebbe essere così; ma se dici questo forse conosci poco gl'atei, che nella società moderna tentano di indottrinare gli altri MOLTO più dei credenti...


Alla religione personalmente contrappongo la filosofia. La vera ricerca morale che non è condizionata da dogmi, ma riesce a trovare dei valori più in linea con il diritto naturale e senza condizionamenti imposti.


Il problema è questo: dovrebbe essere la FEDE a seguire il temperamento della FILOSOFIA - tu le contrapponi, ma in realtà sono state intrinsecamente legate per secoli; si pensi alla filosofia e alla metafisica greca, in totale compartecipazione con il mondo divino; una fede LIBERA dalla zavorra di precetti che smorzano qualsiasi lungimiranza di pensiero e fanno dell'uomo di fede uno zombie, un automa avviticchiato ai suoi diktat come un glicine su per una colonna - allegoria calzante: lo fa per sorreggersi - e costretto ad una TOTALE ACQUIESCENZA intellettuale, il cancro di tutti gli uomini.

Questo perchè la fede dovrebbe essere dibattito, discussione, bega, disquisizione, confronto attorno ad una verità che non è tale, attorno ad una illazione che non ha prove a suffragarla (se le avesse, non sarebbe fede).

Questo PER DEFINIZIONE!!

Per carità, non si può dire che l'uomo non "discuta" - anche con un certo fervore: pensiamo alla Nigeria - su temi di matrice religiosa; sarebbe bello che si discutesse in modo diverso.


Quando stringeremo nelle mani una Teoria del Tutto che spieghi e preveda su dell'intero corpus delle leggi fisiche, e quando avremo una risposta all'annosa controversia religiosa, in linea teorica potremo smettere di pensare.

Scienza e fede non avrebbero più ragion d'esistere.

Ma, fino ad allora, l'uomo ha il DOVERE di stendere disquisizioni su di un tema che PER ASSUNTO è e sarà sempre aperto.


[...]La vera posizione che potrebbe essere fuori dai canoni è l'apatismo, ovvero chi davvero non si crea nessun problema di questo tipo, non dico che sia da condannare, ma semplicemente è innaturale che un uomo civilizzato non si ponga nessuna domanda sull'origine del mondo e sulla morte


Quello dell'apatEismo (:D), come dici tu, è un po' l'indole agnostica portata al parossismo: mentre l'agnostico ritiene di non avere dalla sua conoscenze sufficienti per innescare un'abduzione ontologica, l'apateista, MOLTO più alla buona, si dice: "Esiste o non esiste 'sto Dio? Non so e non m'interessa".

Una posizione scandalosamente passiva; però onesta.



Da ricordare che il verbo "anelare", prima d'incarnare il significato di "respirare affannosamente", vuol dire "assurgere", "aspirare". "Assurgimento" era poco eufonico...


Qui si ritorna alla mia asserzione iniziale, che provo a rendere meno laconica:

Ogni posizione sul palco della religione è sostanzialmente di comodo: quando si stringe un (tacito) patto con una fede, si smette di ragionare.

Noi si deve PENSARE.

La fede NON è un ASSIOMA, ma un TEOREMA: VA dimostrato, BISOGNA pensarci su, alla STESSA stregua di come faremo in un compito in classe con l'esercizio di geometria davanti agl'occhi.

Se la vertenza religiosa trovasse una risoluzione, potremo prendere in mano la Sacra Bibbia, Rg, Yajur, Sama e Atharva o quel casso che volete e IMPARARLI A MEMORIA, la parola di Dio ha ragione a priori su quella dell'uomo che poi è astratta.

In quel momento, la religione CESSERA' d'esistere: forse si chiamerà scienza, forse prenderà un altro nome, forse non si chiamerà nemmeno.


E' QUESTA la fede in cui tutti dovremmo riconoscerci: speculare, speculare e ancora speculare, in sempiterno assurgimento alla trascendenza, perché il Pensiero - in maiuscolo, tié - è l'UNICO ponte levatoio SENSATO che possa portare al celeste.


lollo ha scritto:
davide,

io per esempio durante il mio coma nel 2007 , in rianimazione, sono sicuro al 100% di essere stato preso da Dio in braccio, e mentre te lo scrivo ho i brividi, brividi di emozione a ripensare a quella sensazione che ho avuto.
Forse la mia grande convinzione della presenza di Dio, mi si è scatenata da quel momento.


Purtroppo la risposta a ciò c'è: eccesso di serotonina, un neurotrasmettitore che riguarda le associazioni di immagini ed emozioni.
Quando ci trova in situazioni fisiche estreme, come appunto il coma, il corpo aumenta la produzione di questa sostanza proprio per dare una sensazione di pace e di serenità per contrastare la negatività del dolore.



Su questo siamo tutti d'accordo, sodali: OGNI emozione - dalla stizza al colpo di fulmine - è giustificabile nel linguaggio scientifico e non è nulla più che l'estrinsecazione di una reazione chimica.

Ma in cuor nostro sappiamo che NON basta.

Cioè, è da IDIOTI credere che la Scienza abbia armi per sciogliere ogni nodo - forse ignoranti, più che idioti...

Il nostro sidereus Pippus, ch'è un luminare, SA che la Scienza offre un nutritissimo ventaglio di risposte, ma che ne lascia scoperte MOLTISSIME altre - chiediamogli del Big Bang: Hawking potrà dire tutto quello che vuole sulle fluttuazioni quantiche, ma siamo ancora BEN LUNGI dalla soluzione...

Dove termina il sentiero della Scienza, si snodano quello della metafisica e in particolare quello della Fede... e sono ancora tutti sentieri battuti!
Carl Sagan ha scritto:[...] noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza.
Avatar utente
Furlan
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4973
Iscritto il: dom ago 15, 2010 10:28 pm
Località: San Donà Di Piave (VE)

Messaggioda makeda_1 il lun apr 09, 2012 9:33 am

Io pratico il Buddismo di Nichiren Daishonin dal 1988 e prima di allora ero ateo. Con il Buddismo ho trovato la chiave della mia esistenza. Mi sono avvicinato al buddismo perchè non esiste il concetto di un essere che abbia creato il tutto, cioè non esiste la divinità per come viene intesa nelle religioni monoteiste. Nel Buddismo infatti la preghiera non è mai rivolta all' esterno, a qualche entità superiore, ma è sempre una ricerca interna e lo scopo è quello di manifestare la propria latente "illuminazione", per se e per gli altri. Inoltre il Buddismo è sostenuto da una solida filosofia di vita che chiarisce i vari aspetti della vita stessa. La pratica ti consente di sperimentare e verificare questa filosofia ed è la base della propria "Rivoluzione Umana" (illuminazione). :)
controlla la tua mente
makeda_1
rullatore da guerra
rullatore da guerra
 
Messaggi: 312
Iscritto il: mer ago 06, 2008 4:00 pm
Località: palermo

Messaggioda ugly beauty il lun apr 09, 2012 10:23 am

Furlan superlativo come sempre. Quotone anche per Dragoncraw.

Io sono ateo.

Siamo polvere di stelle, supernove per la precisione... e polvere torneremo ad essere una volta morti. Vivremo per un pò nel ricordo di chi ci ha conosciuto e poi basta. Adios. Questo è il mio punto di vista. Niente è per sempre.

Assulutamente senza tristezza. :)

Tempo fa su questo forum avevo aperto un thread dedicato alla ricerca storica di Gesù e del Cristianesimo. Magari può interessare a qualcuno dei nuovi utenti.

http://www.labatteria.it/forum/viewtopi ... light=gesu
Avatar utente
ugly beauty
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 2461
Iscritto il: sab feb 04, 2006 2:51 pm
Località: sul lago di Garda

Messaggioda DRullo il lun apr 09, 2012 11:36 am

Non ho letto proprio tutto quello che avete scritto perchè non ho tempo però vi dico la mia in poche righe.

Non credo in nessun ipotetico dio o forza sovrumana che governa le leggi della natura e dona il suo amore all'umanità per essere adulata. Studiando filosofia si capiscono molte cose, mi viene in mente un filosofo a caso,Spinoza con la sua visione anti-finalistica del mondo. Leggete ragazzi queste cose, sono affascinanti! Per me dio è solo un immagine creata dall'uomo per rispondere a quei quesiti senza risposta. Per quanto riguarda le visioni etc, sono solo frutto della vostra immaginazione perchè se voi non eravate a conoscenza della nozione di dio non avreste potuto immaginarlo. Avvolte il cervello non riesce a spiegare la differenza tra sogni e realtà.

tutto questo può sembrare una stronzata però è il mio punto di vista ma criticatelo perchè vorrei confrontarmi con voi :)
Yamaha Stage Custom Advantage Nouveau
10"x8", 12"x9", 16"x16", 22"x17", rull. 14"x5.5"
Meccaniche : Yamaha, Basix
Pedale : DW 8002
Cymbals : Sabian, Paiste
Stick : Vic Firth
Avatar utente
DRullo
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 480
Iscritto il: mer feb 23, 2011 3:26 pm
Località: Sulmona

Messaggioda Dragoncraw il lun apr 09, 2012 12:11 pm

Furlan ha scritto:Poniamo qualche discriminante.


[...] Intendi dire che ci deve essere una ricerca interiore per arrivare ad una propria concezione o posizione nei confronti del metafisico in generale?

Metafisica [μετά τα Φυσικά, oltre la sfera della Natura sensibile"]

Se noti,

la fede è PER DEFINIZIONE una ricerca interiore; un'indagine sulla verità ontologica, indagine CORROBORATA - poi, si sa, l'archetipo del credente non cerca; sa già - dagl'assunti del proprio penchent, della proprio layout di pensiero.

Spiegherotti meglio alla fine.


[...] Perché l'ateismo non è affatto una religione, bensì una posizione riguardo la sfera del divino e del trascendentale.


Religione [dal lat. religere, cercare con attenzione?]

L'ateismo, in quanto confutazione della fede cristiana, E' UNA FEDE: io CREDO che non ci sia alcun Dio, alcun boy-scout, alcun santone, alcun marionettista.
Perché, se la fede è fiducia in assunti elaborati in base alla propria convinzione personale o sulle spalle dell'autorità che li ha distillati, allora AFFERMAZIONE e NEGAZIONE sono due aspetti della stessa realtà, ma speculari; imperniat'entrambe allo stesso modo sui propri postulati - da una parte, l'esistenza di un Dio salvatore; dall'altra, l'assenza.

Da notare che anche l'ateo è incline ai dirottamenti noetici e fa opra di proselitismo alla stregua del credente.

L'unica "[presa di] posizione riguardo la sfera del divino e del trascendentale", alla fine, è da considerarsi l'agnosticismo: quella di NON prendere posizione.


[...] l'agnosticismo non è detto che sia un limbo, perché l'agnostico è semplicemente colui la cui ricerca non è arrivata ad una conclusione [...]


Mica vero!!!

L'agnostico sente di NON poter parlare con cognizione di causa, e perciò NON si permette la velleità di accendere alcuna vertenza ontologica.
Per carità, è agnostico anche chi si porta ancora sul groppone delle incognite che non è riuscito a sanare, come dici tu, ma la casistica riguarda - e premia - chi NON INIZIA NEMMENO A CERCARE, semplicemente ché non se la sente.


[...] L'ateismo non ha quindi nulla a che fare con l'ascetismo [...]


L'ateismo ha a che fare ECCOME con l'orizzonte ascetico.

Lo NEGA. Più di così...


[...] poiché prende solo una posizione nei suoi confronti e che non condiziona la filosofia di vita, sarebbe una contraddizione in termini [...]


In via teorica dovrebbe essere così; ma se dici questo forse conosci poco gl'atei, che nella società moderna tentano di indottrinare gli altri MOLTO più dei credenti...


Alla religione personalmente contrappongo la filosofia. La vera ricerca morale che non è condizionata da dogmi, ma riesce a trovare dei valori più in linea con il diritto naturale e senza condizionamenti imposti.


Il problema è questo: dovrebbe essere la FEDE a seguire il temperamento della FILOSOFIA - tu le contrapponi, ma in realtà sono state intrinsecamente legate per secoli; si pensi alla filosofia e alla metafisica greca, in totale compartecipazione con il mondo divino; una fede LIBERA dalla zavorra di precetti che smorzano qualsiasi lungimiranza di pensiero e fanno dell'uomo di fede uno zombie, un automa avviticchiato ai suoi diktat come un glicine su per una colonna - allegoria calzante: lo fa per sorreggersi - e costretto ad una TOTALE ACQUIESCENZA intellettuale, il cancro di tutti gli uomini.

Questo perchè la fede dovrebbe essere dibattito, discussione, bega, disquisizione, confronto attorno ad una verità che non è tale, attorno ad una illazione che non ha prove a suffragarla (se le avesse, non sarebbe fede).

Questo PER DEFINIZIONE!!

Per carità, non si può dire che l'uomo non "discuta" - anche con un certo fervore: pensiamo alla Nigeria - su temi di matrice religiosa; sarebbe bello che si discutesse in modo diverso.


Quando stringeremo nelle mani una Teoria del Tutto che spieghi e preveda su dell'intero corpus delle leggi fisiche, e quando avremo una risposta all'annosa controversia religiosa, in linea teorica potremo smettere di pensare.

Scienza e fede non avrebbero più ragion d'esistere.

Ma, fino ad allora, l'uomo ha il DOVERE di stendere disquisizioni su di un tema che PER ASSUNTO è e sarà sempre aperto.


[...]La vera posizione che potrebbe essere fuori dai canoni è l'apatismo, ovvero chi davvero non si crea nessun problema di questo tipo, non dico che sia da condannare, ma semplicemente è innaturale che un uomo civilizzato non si ponga nessuna domanda sull'origine del mondo e sulla morte


Quello dell'apatEismo (:D), come dici tu, è un po' l'indole agnostica portata al parossismo: mentre l'agnostico ritiene di non avere dalla sua conoscenze sufficienti per innescare un'abduzione ontologica, l'apateista, MOLTO più alla buona, si dice: "Esiste o non esiste 'sto Dio? Non so e non m'interessa".

Una posizione scandalosamente passiva; però onesta.



Da ricordare che il verbo "anelare", prima d'incarnare il significato di "respirare affannosamente", vuol dire "assurgere", "aspirare". "Assurgimento" era poco eufonico...


Qui si ritorna alla mia asserzione iniziale, che provo a rendere meno laconica:

Ogni posizione sul palco della religione è sostanzialmente di comodo: quando si stringe un (tacito) patto con una fede, si smette di ragionare.

Noi si deve PENSARE.

La fede NON è un ASSIOMA, ma un TEOREMA: VA dimostrato, BISOGNA pensarci su, alla STESSA stregua di come faremo in un compito in classe con l'esercizio di geometria davanti agl'occhi.

Se la vertenza religiosa trovasse una risoluzione, potremo prendere in mano la Sacra Bibbia, Rg, Yajur, Sama e Atharva o quel casso che volete e IMPARARLI A MEMORIA, la parola di Dio ha ragione a priori su quella dell'uomo che poi è astratta.

In quel momento, la religione CESSERA' d'esistere: forse si chiamerà scienza, forse prenderà un altro nome, forse non si chiamerà nemmeno.


E' QUESTA la fede in cui tutti dovremmo riconoscerci: speculare, speculare e ancora speculare, in sempiterno assurgimento alla trascendenza, perché il Pensiero - in maiuscolo, tié - è l'UNICO ponte levatoio SENSATO che possa portare al celeste.


lollo ha scritto:
davide,

io per esempio durante il mio coma nel 2007 , in rianimazione, sono sicuro al 100% di essere stato preso da Dio in braccio, e mentre te lo scrivo ho i brividi, brividi di emozione a ripensare a quella sensazione che ho avuto.
Forse la mia grande convinzione della presenza di Dio, mi si è scatenata da quel momento.


Purtroppo la risposta a ciò c'è: eccesso di serotonina, un neurotrasmettitore che riguarda le associazioni di immagini ed emozioni.
Quando ci trova in situazioni fisiche estreme, come appunto il coma, il corpo aumenta la produzione di questa sostanza proprio per dare una sensazione di pace e di serenità per contrastare la negatività del dolore.



Su questo siamo tutti d'accordo, sodali: OGNI emozione - dalla stizza al colpo di fulmine - è giustificabile nel linguaggio scientifico e non è nulla più che l'estrinsecazione di una reazione chimica.

Ma in cuor nostro sappiamo che NON basta.

Cioè, è da IDIOTI credere che la Scienza abbia armi per sciogliere ogni nodo - forse ignoranti, più che idioti...

Il nostro sidereus Pippus, ch'è un luminare, SA che la Scienza offre un nutritissimo ventaglio di risposte, ma che ne lascia scoperte MOLTISSIME altre - chiediamogli del Big Bang: Hawking potrà dire tutto quello che vuole sulle fluttuazioni quantiche, ma siamo ancora BEN LUNGI dalla soluzione...

Dove termina il sentiero della Scienza, si snodano quello della metafisica e in particolare quello della Fede... e sono ancora tutti sentieri battuti!


Mi dispiace Furlan ma vai proprio fuori strada e sai perché? Perchè tu la vedi con l'ottica di un credente, cioè tu dai per scontato che il divino esista. Di conseguenza questi ragionamenti non sono altro che seghe mentali ;)

Inoltre oltre a cercare bene i termini giusti di derivazione latina leggi bene il vocabolario di latino: relego, is, legi, lectum, ere e significa raccogliere di nuovo, rileggere, ripercorrere. Religione deriva da religio,onis che può avere parecchie sfumature di significato legate comunque alla sfera religiosa. Difatti la religione non ha mai assunto un significato come "ricerca" proprio perché si basa sulle letture dei testi sacri, su rituali che vengono tramandati e ripetuti continuamente.
Poi, per caritò, ogni credente può fare una ricerca o meglio, una sua esperienza, ma è sempre vincolata dai dogmi dalla "religio" ovvero il vincolo religioso.

Ergo, la ricerca se mai ci possa essere, ha sempre dei confini limitati e il credente (quello vero) si appella all'onnipotenza del dio e per ogni cosa cui lui non riesce a dare spiegazione la rimanda al dio: il raccolto è andato bene quest'anno? Grazie Dio! Ti pregherò per sempre!
- Sono riuscito a salvarmi nell'incidente in auto? Grazie Dio!
- Il terremoto non ha colpito la mia casa? Grazie Dio!

Se ci sono dei credenti che cercano di confutare i dogmi o dei capisaldi del loro credo: NON SONO DEI VERI CREDENTI. Il vero credente si affida al dio e non deve confutare neinte proprio per FEDE!

Secondo il tuo ragionamento, ed è quello di molti in giro, l'ateismo praticamente non esiste perché è comunque una fede. A questo punto ti direi di informarti meglio su cosa è una religione dal punto di vista storico-culturale-antropologico.
Lo dimostra il fatto che hai scritto questa assurdità:

La fede NON è un ASSIOMA, ma un TEOREMA: VA dimostrato, BISOGNA pensarci su, alla STESSA stregua di come faremo in un compito in classe con l'esercizio di geometria davanti agl'occhi.

Allora la scienza cos'è? Un assioma??

http://www.youtube.com/watch?v=5WO-f9_CoeI

La posizione del non crdente non è affatto una fede poiché non ha dogmi, non ha rituali codificati, definiti, da osservare, non ha scritture religiose su cui basarsi.
Non è che la parola "credere" va sempre usata con accezione religiosa :

- io credo che ci siano gli alieni nell'universo
- io credo a Babbo Natale
- io credo che andrò a bere una birra
- io credo che non sia vero niente

Tutte queste semplici affermazioni non relagano la persona che le pronuncia nella compagine dei religiosi e di una fede trascendentale.
E' un ragionamento assurdo e, permettimelo di usarlo senza malizia visto che tu lo hai già usato insieme al termine idiota, da ignorante, proprio perché non c'è informazione riguardo il significato di religione sulle caratteristiche che determinano la persona religiosa.

Il non credente ricerca più del credente ed ha un'interessamento alla religione anche più credente. E' più facile credere che non credere. Questo non lo dico io ma lo dice un certo Joseph Ratzinger che a capo della Chiesa Cattolica attualmente :D

Quindi spero si sia capito che è assurdo che il fatto che uno non creda automaticamente significhi che creda solo!!! (sembra un trollaggio informatico bello e buono :D )


E poi non buttiamole lì a casaccio: la filosofia e la religione sono state strettamente legate solo nel medioevo, perché in precenza i filosofi avevano semplicemente una fede che non li condizionava, ma cercavano di rispondere alle loro domande sulle divinità, sul mondo e della vita dopo la morte con la propria testa uscendo dai canoni della loro religione, basti vedere il Demiurgo descritto da Platone nel Timeo, ma acnhe Parmenide, l'atomismo di Democrito e i primissimi filosofi. Al contrario la filosofia ecclesiastica usava la fede per dare delle risposte.

Se alcuni secoli fa avessi speculato, speculato e ancora specuato sui dogmi e sui capisaldi della religione cattolica ti avrebbero usato per farsi una bruschetta con il tuo corpo in mezzo alla piazza.
Giordano Bruno è uno dei tanti casi.

I non credenti tentano di indottrinare di più dei credenti? Mi stai facendo pensare che tu mi stia veramente trollando: gli atei hanno la materia di Ateismo nella scuole pubbliche in uno stato la cui Costituzione garantisce la libertà dell'individuo anche secondo la religione? Gli atei hanno delle Università Atee? Mi pare che invece sia pieno di scuole e Università Cattoliche.

Per quanto riguarda la questione scienza diciamo che il tuo amico ha ragione: la scienza al giorno d'oggi non può spiegare tutto e chi crede di spiegare qualsiasi cosa in modo certo con la scienza è solo ottuso.
Forse la scienza non arriverà mai a spiegare veramente l'origine dell'universo o sulla vita dopo la morte, anche se il Big Bang è una spiegazione sicuramente più razionale del creazionismo di un dio che puff! D'un tratto si sente annoiato e crea l'universo.

Come ha detto qualcun altro non c'è nemmeno bisogno che si sappia come ha avuto origine l'universo perché nella vita di noi esseri umani non cambierebbe molto. Così come non è dtto che per ogni cosa ci sia una risposta.

Come poetva mai pensare un legionario romano che avrebbe potuto parlare e vedersi con una persona a migliaia di chilometri di distanza? Era inconcepibile. Oggi invece tutti possiamo videochiamare i nostri parenti in America, Argentina, Nuova Zelanda etc.

Molte cose non sono ancora state scoperte così come le potenzialità del cervello umano che usiamo solo per il 20% al massimo!
Magari fra millenni si arriverà a conoscere e dare per scontato molte cose che adesso non possiamo nemmeno immaginare.

Furlan, senza rancore, ma studia un pò di più, tanto già dell'italiano hai conoscenza da vendere.

Meno fronzoli e più contenuti ;)
Ultima modifica di Dragoncraw il lun apr 09, 2012 1:27 pm, modificato 3 volte in totale.
Obsidian Volcanic Glass, misure: 24x14-12x8-16x16-14x7
Tama Metalworks limited Tribal design 14x5.5
Drumcraft lignum Birch13x6,5
Pearl ELX Black Burst
Meinl Soundcaster Fusion hat 14"| Meinl Soundcaster Custom Thin Crash 18" | Meinl Classics Custom Dark Ride 20"| Turkish Moderate Crash 18"
VENDO PIATTI IN OTTIMO STATO!
Membro della Salubre Alleanza Batteristi non Fumatori | Alleanza del tom unico e dodicesimo
Immagine
Avatar utente
Dragoncraw
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1394
Iscritto il: ven ott 14, 2011 10:32 am
Località: Lecce

Messaggioda Dragoncraw il lun apr 09, 2012 12:36 pm

Ah dimenticavo: gli atei non hanno mai ammazzato nessuno per indottrinare, che poi non è indottrinamento ma voglia di far usare la testa alle persone senza imporle.

Leggi un pò di storia medievale ti consiglio il testo che si usa in tutte le università d'Italia:

Giovanni Vitolo, Medioevo. I caratteri di un'età di transizione, Sansoni, Milano.

Ti accorgerai che invece è stata la Chiesa Cattolica (così come la i musulmani) ad uccidere, trucidare e sterminare popolazioni per imporre il credo cattolico, altro che ricerca e sviluppo del pensiero.

Ti faccio presente che il cristinaesimo si è posto in questo modo:

Codice Teodosiano, xvi.1.2

« IMPERATORI GRAZIANO, VALENTINIANO E TEODOSIO AUGUSTI. EDITTO AL POPOLO DELLA CITTA' DI COSTANTINOPOLI.
Vogliamo che tutte le nazioni che sono sotto nostro dominio, grazie alla nostra clemenza, rimangano fedeli a questa religione, che è stata trasmessa da Dio a Pietro apostolo, e che egli ha trasmesso personalmente ai Romani, e che ovviamente (questa religione) è mantenuta dal Pontefice Damaso e da Pietro, vescovo di Alessandria, persona con la santità apostolica; cioè dobbiamo credere conformemente con l'insegnamento apostolico e del Vangelo nell’unità della natura divina di Padre, Figlio e Spirito Santo, che sono uguali nella maestà e nella Santa Trinità. Ordiniamo che il nome di Cristiani Cattolici avranno coloro i quali non violino le affermazioni di questa legge. Gli altri li consideriamo come persone senza intelletto e ordiniamo di condannarli alla pena dell’infamia come eretici, e alle loro riunioni non attribuiremo il nome di chiesa; costoro devono essere condannati dalla vendetta divina prima, e poi dalle nostre pene, alle quali siamo stati autorizzati dal Giudice Celeste.
DATO IN TESSALONICA NEL TERZO GIORNO DALLE CALENDE DI MARZO, NEL CONSOLATO QUINTO DI GRAZIANO AUGUSTO E PRIMO DI TEODOSIO AUGUSTO »
Obsidian Volcanic Glass, misure: 24x14-12x8-16x16-14x7
Tama Metalworks limited Tribal design 14x5.5
Drumcraft lignum Birch13x6,5
Pearl ELX Black Burst
Meinl Soundcaster Fusion hat 14"| Meinl Soundcaster Custom Thin Crash 18" | Meinl Classics Custom Dark Ride 20"| Turkish Moderate Crash 18"
VENDO PIATTI IN OTTIMO STATO!
Membro della Salubre Alleanza Batteristi non Fumatori | Alleanza del tom unico e dodicesimo
Immagine
Avatar utente
Dragoncraw
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1394
Iscritto il: ven ott 14, 2011 10:32 am
Località: Lecce

Messaggioda joker92 il lun apr 09, 2012 12:41 pm

Religione? cos'è?
Dio? chi è?
:lol:
Io vivo bene così, perchè dovrei perdere tempo per andare dietro a qualcosa che probabilmente non c'è? :D 8)
YouTube: http://www.youtube.com/fattiicazzitoi
Batterista Professionista a infilarvi le bacchette su per il culo senza che ve ne accorgiate!
- Sacra Alleanza Zildjian
Immagine
Avatar utente
joker92
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 1978
Iscritto il: dom feb 08, 2009 7:49 pm
Località: Barcellona P.G.

Messaggioda Dragoncraw il lun apr 09, 2012 12:44 pm

grande joker ;)
Obsidian Volcanic Glass, misure: 24x14-12x8-16x16-14x7
Tama Metalworks limited Tribal design 14x5.5
Drumcraft lignum Birch13x6,5
Pearl ELX Black Burst
Meinl Soundcaster Fusion hat 14"| Meinl Soundcaster Custom Thin Crash 18" | Meinl Classics Custom Dark Ride 20"| Turkish Moderate Crash 18"
VENDO PIATTI IN OTTIMO STATO!
Membro della Salubre Alleanza Batteristi non Fumatori | Alleanza del tom unico e dodicesimo
Immagine
Avatar utente
Dragoncraw
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1394
Iscritto il: ven ott 14, 2011 10:32 am
Località: Lecce

Messaggioda Dragoncraw il lun apr 09, 2012 1:29 pm

Furlan ha scritto:Quello dell'apatEismo (:D)


Hai ragione: da a, alfa privativo, pan, tutto e theos, dio.
Obsidian Volcanic Glass, misure: 24x14-12x8-16x16-14x7
Tama Metalworks limited Tribal design 14x5.5
Drumcraft lignum Birch13x6,5
Pearl ELX Black Burst
Meinl Soundcaster Fusion hat 14"| Meinl Soundcaster Custom Thin Crash 18" | Meinl Classics Custom Dark Ride 20"| Turkish Moderate Crash 18"
VENDO PIATTI IN OTTIMO STATO!
Membro della Salubre Alleanza Batteristi non Fumatori | Alleanza del tom unico e dodicesimo
Immagine
Avatar utente
Dragoncraw
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1394
Iscritto il: ven ott 14, 2011 10:32 am
Località: Lecce

PrecedenteProssimo

http://www.youtube.com/watch?v=NP5_CJg7oKQ

Torna a Tutto il resto

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron