labatteria.it • Leggi argomento - pelli ed accordatura [SUONO]


pelli ed accordatura [SUONO]

Una sezione per parlare di esercizi, lezioni, dubbi pratici, consigli di tecnica, insomma tutto cio' che possiamo imparare ed applicare sullo strumento.
Accordatura inclusa.

Messaggioda texwiller1949 il sab set 30, 2006 12:13 pm

Salve, ho gi?atto queste domande ma le risposte mi sono giunte in "privato" e non si riescono a leggere. Le rifaccio. Premesso che torno a suonare dopo ben 30 anni vorrei da voi sapere: suonando esclusivamente Jazz quali pelli sono indicate per la mia Tama Starclassic? In che note si devono accordare i vari tamburi? Rull da 14" Tom da 10" 12" 14" e cassa da 22". Ho visitato il forum ma ho riscontrato delle discordanze. Grazie anticipatamente. (rispondetemi nel forum
altro49
texwiller1949
battipentole
 
Messaggi: 15
Iscritto il: sab feb 11, 2006 11:46 am
Località: foggia

Messaggioda Leo il sab set 30, 2006 12:25 pm

per le pelli orientati su sabbiate...
ambassador della remo o g1 della evans come battenti... diplomat della remo come risonanti...
per la cassa va bene una ambassador...
(pelli fini e a strato singolo o max doppio per maggiore ampiezza di accordatura e controllo delle note...)
niente di niente dentro ai fusti, neanche nella cassa.... :) :wink:
Fondatore della Somma Alleanza Batteristi Variegati Per farne parte clicca qua
SACRA ALLEANZA PRO-PIZZELLAWUHANSPAMMEGADETH! PWSM RULEZ
Membro della Sacra Alleanza anti Stefano D'Orazio, Membro della Congrega Blueseggiante,Membro della Jazz Gang, Membro della divina alleanza dei SET MISTI, Sacra Alleanza Anti-Portnoy
Avatar utente
Leo
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 1552
Iscritto il: ven ago 05, 2005 8:14 pm
Località: Verona - Iscritto il 05/08/05 alle ore 20:14

Messaggioda texwiller1949 il dom ott 01, 2006 10:12 pm

Ti ringrazio della risposta. Sapresti dirmi con quali note si accorda il drum set?. Grazie anticipato
altro49
texwiller1949
battipentole
 
Messaggi: 15
Iscritto il: sab feb 11, 2006 11:46 am
Località: foggia

Messaggioda Dave Grohl * BANNED * il lun ott 02, 2006 1:07 am

non ? obbligatorio accordare con le note... :)

cmq se proprio ci tieni fai un search, trovi tante info :wink:
LA RABBIAAAAAAAAAA
Avatar utente
Dave Grohl * BANNED *
Padre di Buddy Rich
Padre di Buddy Rich
 
Messaggi: 7920
Iscritto il: mar dic 09, 2003 11:43 am
Località: Cagliari

Messaggioda batran il lun ott 02, 2006 11:49 pm

l'accordaturea ? personale! :|
Avatar utente
batran
rullatore da guerra
rullatore da guerra
 
Messaggi: 258
Iscritto il: gio set 21, 2006 12:18 am
Località: Bari

Messaggioda grafstudio il mar ott 03, 2006 9:45 am

spero di esserti utile...questo forum spesso ? un p? pigro...

Accordare la Batteria ? ancora oggi un termine poco familiare, a musicisti in generale e alla maggior parte dei batteristi. Questo perch? nella cultura e nell'insegnamento della batteria c'? sempre stata una notevole attenzione alla tecnica, e una scarsa considerazione del suono e delle sfumature sonore, attribuite semplicisticamente al valore economico dello strumento.
Per fortuna la tendenza attuale sta cambiando...
Per? spesso ci si trova a dover scegliere la propria batteria, senza aver ben chiare in mente quali siano le effettive differenze tra i legni (in termini di suono e accordabilit?), e magari trascinati da mode del momento (leggi Acero...) e dalle scelte del nostro batterista preferito, acquistiamo la batteria che magari immaginiamo magicamente suonare con il suono che siamo abituati a sentire sui dischi...e invece...

D'accordo con Controtempo, abbiamo pensato di realizzare un mini-aiuto per tutti coloro che hanno voglia di capire qualcosa in pi? su quello che realmente si pu? ottenere da una batteria (anche da una batteria economica...).

Innanzitutto i legni:
Attualmente abbiamo un'offerta molto pi? ampia rispetto a qualche anno fa; senza dilungarci troppo, diremo che i legni pi? utilizzati sono l'acero (americano o canadese, hanno leggere differenze di durezza e quindi di suono...), la Betulla (molto spesso si tratta di betulla scandinava) e il Mogano, di cui siamo abituati a vedere spesso batterie economiche, e che ultimamente ? stato utilizzato per batterie Hi-Level; la ragione probabilmente ? che al mondo esistono oltre 100 variet? di Mogano, e tra loro hanno differenze piuttosto marcate sia di suono, che di lavorazione e, quindi, di prezzo...

Potremmo classificare l'Acero tra i legni pi? utilizzati per le batterie, (forse anche per quello che ha rappresentato la Gretsch negli anni in cui questo strumento andava affermandosi, ragion per cui l'Acero era l'equivalente di un tamburo di qualit?); ha un range sonoro molto esteso, con prevalenza di toni bassi e caldi, una leggera sfumatura di medi e pochi alti...le batterie in Acero colpiscono immediatamente per la ricchezza sonora e per il calore del suono, oltre che per la potenza...Personalmente per?, amo molto la Betulla, e da sempre. Ho sempre considerato questo legno il migliore tra tutti (ma ? questione di gusti...) per via della definizione assoluta, dell'attacco e del "ciack" che ? possibile udire su ogni tamburo in maniera chiara e distinta. Questa ? infatti la caratteristica della betulla: un legno che molte aziende chiamano "Naturally Equalized", cio? equalizzato di natura; un legno pi? morbido dell'Acero e per questo pi? squillante, con bassi e alti pronunciati, particolarmente adatto per situazioni live, anche non amplificate, o per studi di registrazione...ecco perch? queste batterie hanno costituito la base insostituibile per tutti quei batteristi che lavoravano in studio e che fino a qualche anno fa hanno fatto la fortuna di aziende come la yamaha con la Recording Custom (in Betulla...) o come la famosissima Steve Gadd (sempre in Betulla).
Il mogano invece ha sempre accompagnato batterie di serie economica, ricordando ad esempio la fortunatissima serie Export della Pearl, che con il tempo ? diventata una batteria semi-professionale...Questo legno infatti unisce la facilit? di accordatura e l'esaltazione delle note centrali ad un suono "boomy", con una potenza ancor maggiore dell'Acero in virt? di una gamma di frequenze pronunciate in maniera "esponenziale" verso i bassi (provate a sentire una MMX...).
Esistono poi altri legni, come il poplar (pioppo), il Faggio, il Ciliegio, l'Oak, le batterie Multistrato (a legni misti)...ma nell'80 % dei casi, quando abbiamo di fronte una batteria, abbiamo di fronte Acero, Betulla o Mogano, ed in base a quello che ci piace dovremmo essere in grado di fare gi? una prima selezione.

Un'altra grossa differenza la fanno i cerchi.
Esistono vari tipi di cerchio: Il cerchio in Acciaio stampato da 1,2 mm (quello economico in genere...), poi il cerchio stampato ma da 2,3 mm (tipo i Super Hoop Pearl-molto Rock!), i cerchi fusi (i Die-Cast, quelli pi? costosi...) e i cerchi in legno, recentemente introdotti per tutta la batteria e per rullante, (anzich? solo per grancassa). Tra i Die-Cast esiste poi una variante introdotta dalla Yamaha, che produce cerchi in una lega di alluminio (e quindi molto leggeri) con il tipico attacco "gommoso" che contraddistingue i rullanti di questa marca.
Per fare un discorso pi? sintetico, diremo che i cerchi solitamente economici, quelli da 1,2, sono cerchi buoni per lasciar risuonare qualsiasi tamburo, ma spesso troppo leggeri e suscettibili di deformazioni nel tempo (essendo sottoposti a tensione spesso irregolare...)
I cerchi da 2,3 mm sono di ottima qualit? per il compromesso tra solidit? e sonorit?, ed hanno il bordo ripiegato verso l'esterno per un rimshot pi? facilie e potente; in genere sono cerchi che hanno una sonorit? bassa, molto utili per chi suona rock...
Abbiamo poi i cerchi fusi, (o Die-Cast) che sono i cerchi con la "nota", e con una capacit? di messa a fuoco sonora che gli altri cerchi non posseggono; hanno un attacco immediato e conferiscono al tamburo un suono chiaro e secco, molto preciso.
Per i cerchi in legno, il discorso ? tutto timbrico: immaginate di suonare un tamburo che dia una risposta morbida e calda proprio come una grancassa...ovviamente l'attacco ? ridotto rispetto ai normali cerchi in metallo...

Per avere un buon suono, quindi, ? buona norma avere un margine di conoscenza di questi elementi, che combinati insieme ad una buona scelta delle pelli (argomentate a parte...) danno il risultato finale per quello che dev'essere il "nostro" suono.

Perch? l'accordatura ? cos? importante?
bene, immaginiamo di salire su un palco e di suonare con una chitarra scordata...qualsiasi cosa faremmo, sarebbe inascoltabile, e ci farebbero scendere gi? di corsa...ecco, l'effetto ? lo stesso; solo che sulla batteria siamo abituati ad avere interventi del fonico, e spalmature di nastri adesivi e sordine o altri materiali molto fantasiosi...a quel punto per? se abbiamo sotto il sedere una Maple Custom 13000 o una PingopallinoDrum, sar? esattamente la stessa cosa...
Invece riuscendo ad essere padroni dello strumento, e sperimentando suoni e combinazioni con lo stesso tempo che dedichiamo allo studio della tecnica, avremo il suono migliore che la nostra batteria pu? offrire, talvolta anche superiore alle aspettative (ho tirato fuori dei suoni da una Export che facevano impressione, amplificati a dovere...).

Le note.
Senza parlare di cose che possiamo trovare facilmente su internet o sulle solite riviste "specializzate", che ci dicono di tirare e far scricchiolare (scollare) le pelli, e di accordarle alla stessa nota tra sopra e sotto, vediamo di scendere pi? nel particolare e aggiungere qualcosa di nuovo.
Da tener presente una cosa: parliamo anche di consonanze, per cui se non siete a conoscenza dell'argomento, conviene documentarsi un p? (con l'aiuto ad esempio del vostro tastierista o chitarrista...)

Innanzitutto, il rullante: non va assolutamente accordato alla stessa nota come da pi? parti sentiamo dire (la pelle di sotto sarebbe lentissima...) ma in genere un rullante con un buon rapporto sensibilit?/potenza/definizione si ottiene accordando la pelle inferiore ad una quarta, o al massimo una quinta sopra la nota della pelle battente.
Esempio pratico: se la pelle di sopra ? accordata in DO, quella risonante dovrebbe essere in FA. (in genere un rullante da 5" suona bene in DO o DOb se in legno, in RE o MI se in ottone; uno da 6,5 in acciaio suona ottimamente in SOL; un fusto da 6,5 di un Free Floating System in ottone, preso in mano e percosso leggermente, suona esattamente in DO#...).
Ovviamente, per sentire la nota centrale, accordiamo per prima la pelle battente, con il sistema "a incrocio" e girando la chiavetta mezzo giro per volta, battendo ogni tanto ad un paio di centimetri dal bordo pelle, in corrispondenza del tirante che stiamo accordando. Per avere un riferimento della nota, sono molto utili le batterie elettroniche, che in genere hanno un piccolo synt o un suono di basso sempre disponibile.
Quando avremo le note uguali su ogni singolo tirante, anche se non perfette, passiamo alla pelle risonante.
Stesso metodo, tenendo conto che anche se ci sembrer? troppo tesa, la pelle di sotto dev'essere "a vetro" (come dice spesso Tullio Granatello, l' inventore della Tamburo...).
La nota che avremo su ogni tirante sar? molto corta e difficile da sentire, per cui ? buona abitudine fare quest'operazione in un posto "silenzioso"...
Raggiunta la nota che ci interessa su tutti i tiranti, applichiamo la cordiera, e torniamo, con la cordiera regolata come pi? ci piace, a sistemare finemente la pelle di sopra.
Perch? con la cordiera? perch? solo con la cordiera inserita riusciremo ad avere un suono che su ogni tirante avr? la stessa risonanza e lo stesso attacco, e potremo decidere facilmente se scendere o salire leggermente per ogni singolo tirante.
Alla fine, dovremmo avere un suono talmente definito e bilanciato, da non aver bisogno di sordine (un suono moderno, che spesso sentiamo sui dischi pi? recenti, per fare un esempio "concreto" un suono alla Manu Katche o alla Chad Smith...).
Questo ? il risultato delle consonanze! stesso concetto degli accordi per chitarra...vi siete mai chiesti da quante note ? composto il DO? provate a chiedere, sempre al vostro chitarrista di fiducia...

Consonanze
La consonanza ? detta "perfetta" quando ? di quinta (es. RE-LA), mentre sarebbe all'unisono se trovassimo una consonanza di ottava.
Esistono poi altre consonanze "utili" al batterista, che sono quella di terza (utilizzata dalla maggior parte dei batteristi in sala d'incisione e molto indicata per i rullanti da 4"), e la consonanza di quarta, molto utile per le accordature aperte POP o ROCK e con rullanti dai 5" in su.
Le consonanze di terza, quarta e quinta esaltano la nota centrale, lasciando sommare soltanto le frequenze che possono entrare in risonanza e scartando le altre;non la amplifica, ma le conferisce maggior sfumatura e la "ripulisce" di armonici indesiderati...
La consonanza per ottava rende il suono pi? corposo e lungo (ideale per i tom) e amplifica leggermente la nota, sommando per? anche eventuali armonici indesiderati.
Ma perch? le consonanze sono cos? importanti nel rullante?
In realt? il rullante ha un bagaglio di armonici non da poco, e la tecnica della consonanza serve semplicemente a mettere in risalto la nota centrale "ripulita" da tutte quelle frequenze e quei ronzii tipici di sovrapposizioni sonore imperfette.
La nota centrale (ad esempio il DO) ? in grado di risonare e "addizionarsi" con una nota uguale, o con una consonante di 4? (es. il FA) "pulendo" tutte quelle frequenze che tra loro non riescono a "sommarsi" per eccessiva distanza tonale... con altre consonanze (non di quarta) il rullante suonerebbe lo stesso, ma non avrebbe n? corpo, n? presenza, n? quel bel suono per cui ogni rullante viene costruito e che noi dovremmo essere in grado di tirar fuori.
Per cui, se per ragioni di repertorio o di incisione dobbiamo alzare o abbassare la nota del nostro rullante, l'ideale sarebbe ricalcolare la "quarta" per la pelle risonante, e agire di conseguenza...del resto basta ascoltare dei dischi dove la batteria vieme ripresa quasi in flat, e rendersi conto che i rullanti sono in tonalit? con il pezzo (es. se il pezzo ? in MI, il rullante ? in MI, e la batteria di conseguenza, ma lo tratteremo tra poco).

Quindi riepiloghiamo:
Mettere la pelle superiore sul fusto, far scendere le viti fino al punto in cui il cerchio comincia a serrarsi.
Stringere facendo mezzo giro di chiave per tirante, avendo cura di serrare un tirante prima e subito dopo quello di fronte, per poi ricominciare in senso orario dal tirante accanto al primo che abbiamo serrato, poi di nuovo al suo opposto, e via di seguito.
Raggiunta la nota, ascoltabile in prossimit? del tirante battendo lievemente sulla pelle, passiamo alla risonante.
Stesso sistema, fare attenzione agli armonici molto corti per capire quando arriviamo alla nota desiderata.
Montare la cordiera e tendere come desiderato.
Tornare sulla pelle superiore, e con cordiera attaccata, accordare finemente, sempre cercando di cogliere la nota vicino al cerchio, con la massima attenzione al sustain che ogni tirante riesce a dare (vi accorgerete che pur avendo accordato la pelle , ogni tirante dar? alla cordiera un suono leggermente diverso in attacco e sustain).
Provate a suonare il vostro rullante, prima decisamente forte, poi piano, allentando e tirando la cordiera: vi accorgerete di aver fatto un buon lavoro perch? il vostro amato rullante suoner? bene la sua nota in ogni circostanza, e soprattutto non ronzer? pi? tanto facilmente mentre suonate i vostri tom.
Nessuno vieta di applicare questa tecnica a tutta la batteria, ma vedremo che per i nostri tamburi non ? sempre necessario tutto questo lavoro...

Gli intervalli tra i tom.
Una buona accordatura, seppure da sempre sentiamo dire che "? soggettiva e non esiste nessuna regola", ? costituita da note intervallate di terze o di quarte, partendo dalla pi? bassa (il timpano e non la cassa...) a salire.
Esempio pratico: timpano: LA - tom da 14 (o da 13): RE - tom da 12: SOL - tom da 10: DO
In questo caso, la regola dell'accordatura per note uguali ? ottima, tenuto conto per? che una volta raggiunta la nota, potremo allentare un tirante per avere un suono pi? profondo e con decadimento pi? veloce; potremo invece tiralo leggermente per avere un suono con pi? sustain e con nota lunga.
La batteria che ho acquistato di recente (grazie Controtempo) suona perfettamente con la pelle superiore leggermente pi? bassa (mezzo tono...) rispetto a quella risonante; ? una Pearl Master Studio, quindi in Betulla, ed ha un'ottima semplicit? di accordatura, agevolata dai fusti che hanno una nota naturale molto evidente...
Per il momento ci fermiamo qui.
Per quanto riguarda l'argomento grancassa, il sistema che adopero attualmente (di cui un grosso "sponsor" ? Simon Philips) ? quello di accordare al minimo possibile la pelle risonante, e di "appoggiare" quella battente, senza tirarla quasi per niente...il risultato ? un suono profondo e pieno, che ovviamente perde in risposta sul pedale, ma offre potenza e precisione incredibili, con un attacco "da sala d'incisione".
A presto.

altri argomenti:
accordatura dei TOM: principi di risonanza tra le pelli battenti e risonanti - intervalli armonici.
Pearl Drum & Zildjian Cymbals

il nuovo "batteriaebatteristi" adesso è su FACEBOOK
--------------------------
http://www.facebook.com/pages/batteriae ... 2526421650
Avatar utente
grafstudio
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 594
Iscritto il: mer apr 12, 2006 11:29 am
Località: pescara

Messaggioda h?nk il mer ott 04, 2006 10:20 am

grande graf ! :tru
ma c sono delle note fondamentali da cui partire
x esaltare un tamburo con una certa misura e un tipo d legno ?
tipo un 16x16 in acero ha una sua nota d partenza ?
o meglio come faccio a scoprire la nota fondamentale d un tamburo ?
h?nk
battipentole
 
Messaggi: 14
Iscritto il: lun ott 02, 2006 2:23 pm

Messaggioda bonghetti il mer ott 04, 2006 11:55 am

finalmente qualcuno che mi delucida su questo argomento....
graf continua e non ti fermare...consiglierei a cioto di mettere questo topic in evidenza e di inserire (quando comppleto) una sezione apposita in aggiunta all'accordatura... :D
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda h?nk il mer ott 04, 2006 6:40 pm

quoto
davvero molto utile :tru
h?nk
battipentole
 
Messaggi: 14
Iscritto il: lun ott 02, 2006 2:23 pm

Messaggioda bonghetti il mar ott 10, 2006 9:44 am

Graf...spero che non interrompi qua il topic...? molto interessante...
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda bonghetti il lun ott 16, 2006 8:30 am

prima consideravo questo topic interessante, ora fondamentale.
Ho messo in atto i consigli dati (fino ad ora cercavo di avvicinarmi ad un'accordatura decente.., ma soprattutto per il rullante non ottenevo mai i risultati sperati...).
Ho accordato (ci ho messo tre ore...) tutti i tamburi (mi resta da fare la cassa...) con le note spostandomi di una terza...(ora suonano...) prima erano quasi accordati (il mio orecchio non ? ancora perfetto...ma ci andava vicino...) ma con se stessi, mantre adesso sono in armonia uno con l'altro...e soprattutto il rullante dove non trovavo la soluzione per eliminare troppe armoniche, perch? credevo (come luogo comune) che la risonante dovesse essere tesa quasi allo stesso modo della battente...mentre seguendo il consiglio di graf...il rullante ora suona in un modo eccezionale (risonante una quarta sopra la battente)...che anche gli altri ieri sera se ne sono accorti (ma hai cambiato rullante?).
Ps: Ho utilizzato un Vst gratuito Tuneit, con una buona scheda audio e un buon microfono a condensatore (attenzione a dare un colpo secco...e provatene diversi prima di stabilire che nota state suonando) e ho rilevato la nota dell'accordatura (prima della risonante e poi della battente...). Provare per credere il risultato ? una soddisfazione :a:
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda coly il lun ott 16, 2006 8:00 pm

anche io ho provato a riaccordare tutta la mia batteria...
pero` ho un piccolo problema... resta sempre quel ronzio finale delle pelli...
ammetto che non ho ancora un orecchio perfetto per l'accordatura... pero` diciamo che i suono vicino a ogni tirante e` perfetto approssimato al 90%...
ora: e` quel 90% che mi da problemi o e` semplicemente perche` ho una batteria economica ?

comunque il risultato dell'ultima accordatura con questi consigli e` stato decisamente migliore del precedente :D
Divina allenza batteristi Monotommici
coly
spaccabacchette
spaccabacchette
 
Messaggi: 67
Iscritto il: dom giu 05, 2005 2:14 pm

Messaggioda bonghetti il mar ott 17, 2006 8:38 am

diciamo che dipende molto dal fatto che ? una batteria economica (solitamente i bordi dei fusti non sono perfetti e quindi i tiranti non riescono a tendere uniformemente...), ma anche l'orecchio potrebbe non essere ancora perfettamente sensibile alle note, infatti nel mio ultimo post consiglio di usare un accordatore con un microfono adatto :wink: , riguardo ai ronzii puoi risolvere con i moongel.
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda IlGiovaneIko il mar ott 17, 2006 9:46 am

Un'ottima "spazzolata" sul tema dell'accordatura, graf, anche se potresti trovare i soliti puristi che eccepiscono quando si parli di mogano come essenza utilizzata per fusti di scarsa qualit?, visto che nel caso si tratta di "mogano" filippino che tanto mogano non ?, mentre fior di drumme d'alto bordo sono prodotte con mogano (quello vero) africano.

Vorrei solo far notare che molto di quanto descritto ? presente in questo stesso sito alzando gli occhietti verso l'intestazione della pagina e cliccando alla voce "accordatura" :D

Interessante il concetto di ri-verificare l'accordatura del rullo con la cordiera... ci prover? :wink:
Nell'eterna lotta tra panza e bottoni, vince sempre la panza.
Avatar utente
IlGiovaneIko
moderatore
 
Messaggi: 10411
Iscritto il: ven nov 07, 2003 5:34 pm
Località: Rivoli - To Antani come se fosse Senatore
facebook: Http://www.facebook.com/bandinsomnia

Messaggioda oiznun il mar ott 17, 2006 3:39 pm

Aiutoooooooooo!!!!!!
io invece nn riesco in nessuno modo ad accordare la mia batteria.....
quando suono sul rullante mi da delle strani rimbalzi ,nn si vede ma e' come se la pelle fosse avvallata......
come se alcuni tiranti siano stati stretti di piu' rispetto ad altri....
poi nn so se e' da buttare la pelle battente ,quella risonante o la batteria.....ke e' una ramper una di quelle economiche.....

mi sa ke e' il batterista(cioe' io) da buttare ....forse nn sono abbastanza esperto :cry:
Avatar utente
oiznun
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 458
Iscritto il: ven lug 21, 2006 5:25 pm
Località: Napoli

Messaggioda bonghetti il mar ott 17, 2006 3:51 pm

calma oiznun....
sicuramente non hai una batteria professionale, comunque intanto smonta la battente totalmente e rimontala stando attento a posizionarla correttamente e tirando i tiranti uniformemente come indicato nella sezione accordatura del sito e poi segui le varie indicazioni che ti riporta nella sezione accordatura ed i consigli dati da graf in questo topic.
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda neil_peart il mar ott 17, 2006 4:08 pm

anche io con la mia prima bimba ho avuto momenti di crisi per tutto quello che riguardava laccordatura..
poi sentendo varie campane sono arrivato alla conclusione che: non si pu? considerare la batteria come strumento a suono determinato di conseguanza non ha senzo parlare di note.
tirando o meno le pelli si arriva ad avere un determinato suono che ? adiscrezione del batterista, cio?: ti piace il suono bene, non ti piace continua a provare ad accordare...
il fatto ? che se si imposta una "nota" per ogni tom allora questo ci costringe a suonare sempre in una determinata tonalit?, cosa che ? peraltro molto rara..
cio? non ? che ? rara, perch? alcuni gruppi suonano sempre in una determinata tonalit?, ad esempio i korn in Sib e i limp bizkit in Mib... devi sentire tu il suono che pi? ti aggrada, e poi cercare di dare al tuo set una "sonorit?" che a te piace..

spero di essermi spiegato.. :D
Carlo
--
Mercatino di Carlo
--
Hai bisogno di referenze perchè stai comperando qualcosa da me? Dai uno sguardo ai miei feedback e capirai con chi stai trattando! :wink:
Avatar utente
neil_peart
Padre di Buddy Rich
Padre di Buddy Rich
 
Messaggi: 6230
Iscritto il: mar lug 12, 2005 12:59 pm
Località: Tridentum

Messaggioda bonghetti il mar ott 17, 2006 4:46 pm

non sono d'accordo con te neil (o almeno non lo sono per la maggior parte). E' ovvio che i profesionisti, avendo la possibilit?, possono cambiare batteria ed accordatura in funzione alla canzone da incidere (cosa che potremmo fare anche noi comuni mortali, sbattendoci per? diverse ore prima di ogni incisione ed oltretutto di un singolo pezzo...), resta comunque inteso che una batteria ? accordata nel momento, come diceva graf, che si applicano le consonanze. Si possono ottenere degli accordi particolari non necessariamente le distanze devono essere di terza, quarta o chicchesia... (ma poi non lamentiamoci delle risonanze...soprattutto per quanto riguarda i ronzii della cordiera...), ma ogni tom o rullante o altro che sia deve essere accordato...altrimenti scusate ma si pu? affermare tranquillamente che questi sar? scordata...

N.B.: dimenticavo...qualsiasi tensione date ad una pelle questa, anche se non lo volete, corrisponder? ad una nota...(tranne se non rilasciate completamente la pelle...allora si emette solo un tonfo...che ha comunque una fondamentale... :D ), magari non perfettamente definita...ma sempre di nota si tratta...provare per credere....
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda coly il mar ott 17, 2006 6:57 pm

la batteria per quanto ne so e` classificata (parole del mio buon maestro) come stumento a suono indeterminato...

serve una buona accordatura per tutta la batteria... ma cio` non vuol dire che accordare significhi anche puntarsi per forza su un determinato suono non personale

come per ogni piatto ogniuno ha i suoi gusti e le sue preferenze, per la batteria uguale...
e i gusti partono passando prima di tutto dal legno, poi dalle misure, dalle pelli e infine dalla accordatura di quest' ultime.
Divina allenza batteristi Monotommici
coly
spaccabacchette
spaccabacchette
 
Messaggi: 67
Iscritto il: dom giu 05, 2005 2:14 pm

Messaggioda oiznun il mer ott 18, 2006 3:02 pm

ma a me il problema nn e' nel suono dell accordatura.....
ma il fatto di questi strani rimbalzi.....come se alcune parti sono piu' tirate rispetto ad altre.....
ho provato a percuotere con la bacchetta a due centimetri da ogni tirante per sentire il suono....
il mio ex maestro mi ha detto ke se un tirante della pelle battente sembra meno tirato posso accordare la pelle risonante cosi mi riporta allo stewsso livello con gli altri tiranti......
ma forse oltre ad essere una pessima batteria ke quindi e' difficile da accordare ci vule pure un orecchio esperto.....ke io nn ho.... :x

ps=ma poi per portare alla stessa accordatura sia quella battente che risonante...da dove comincio?????
una volta smontate entrambe quale inizio ad accordare per prima???
oppure devo montarle contemporaneamente tutte e due e tirare un po l una e un po l altra???
aiutatemi grazie
Avatar utente
oiznun
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 458
Iscritto il: ven lug 21, 2006 5:25 pm
Località: Napoli

Messaggioda bonghetti il mer ott 18, 2006 3:18 pm

al riguardo ci sono scuole di pensiero diverse comunque...nel post di graf (se lo rileggi attentamente...) c'? scritto... monta prima la battente (superiore...) poi la risonante (inferiore...)
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda ciao il sab ott 21, 2006 7:10 pm

grafstudio ha scritto:spero di esserti utile...
Che bello trovare persone che hanno un approccio cosi serio alla batteria. Vorrei chiederti come hai acquisito tutta questa conoscenza; se c'e', inoltre, qualche sito, pubblicazione, manuale o altra fonte dalle quali attingere per formarsi una cultura sempre piu' ampia sui legni, le accordature, i tipi di suoni e qualsiasi altro aspetto tecnico musicale della batteria. Mi piacerebbe ci fosse un testo, come un manuale o un libro di base dove ci siano tutte le informazioni disponibili, come una specie di enciclopedia, insomma, piuttosto che seguire singoli argomenti su ogni numero delle riviste mensili di batteria. Grazie per un'eventuale risposta. Saluti.
"AVANTI VERSO LA VITTORIA"
Avatar utente
ciao
battipentole
 
Messaggi: 40
Iscritto il: dom set 10, 2006 12:08 am
Località: VERONA

Messaggioda pippodrummer il dom ott 22, 2006 3:06 pm

adesso capisco perch? grafstudio ha solo 5 posts

perch? ogni post scrive lo stesso numero di pagine dei promessi sposi :o
Avatar utente
pippodrummer
guru delle pelli
guru delle pelli
 
Messaggi: 2096
Iscritto il: lun lug 11, 2005 9:19 pm
Località: Foggia -- Iscritto dall' 11 Luglio 2005 alle 22:19

Messaggioda grafstudio il lun ott 23, 2006 2:39 pm

ciao a tutti!!!
non pensavo di riscuotere tutti questi messaggi.
dunque, mi spiego meglio (ad ogni modo stiamo preparando un portale sulla batteria dove si tratter? soprattutto di questo, il sito ? in allestimento su www.batteriaebatteristi.com, dovrebbe partire a novembre). In sintesi, esiste del materiale soprattutto su siti americani, ma spesso bisogna mettere insieme i pezzi e ascoltare pi? campane.
Le mie informazioni derivano da una decina d'anni di ricerca e studi, fatti all'epoca in cui, a pescara, avevamo tentato di costruire dei rullanti artigianali (mano drum); purtroppo ci affidammo all'emerito giulio capiozzo che, ahim?, trad? le aspettative. riuscimmo a confezionarne cmq alcuni, tra cui ricordo un modello da 3,5 regalato a lele melotti, il periodo era quello del disco con pino daniele, e il rullo era in ciliegio con finitura a cera.
Ad ogni modo, il discorso dello strumento a suono indeterminato non esiste: sarebbe la contraddizione con quanto fanno alla DW, dove ogni tamburo esce con una nota stampata al suo interno.
Esistono alcuni metodi per stabilire quale sia la nota fondamentale dei nostri tamburi, soprattutto riguardo ai modelli pi? recenti, con meno ferraglia montata sopra, ed esistono video dove ? possibile rintracciare tutte le accordature dei batteristi (anche questo sar? sul nuovo portale).
Ci sono dischi dove si sente il rullo accordato con la tonalit? del pezzo, e di conseguenza tutto il resto della batteria. Certo, non ? una regola e nessuno lo impone, ma vi assicuro che il risultato (come ha postato qualcuno qui) si sente.
Ho studiato per anni le consonanze, e applicato questi concetti in sala di registrazione, per me e per altri batteristi.
? un approccio alla batteria che purtroppo non ha ancora preso il giusto peso, ma molte volte ho sentito strumenti milionari suonare come batterie economiche (e con una buona accordatura, succede anche il contrario...).
Per quanto riguarda il mogano, l'unico moganodi lusso sembra essere il mogano africano (impiegato nelle ultime batterie pearl, sia le reference, sia le precedenti mhx), per cui mi scuso se ho lasciato intendere qualcosa di sbagliato.
Per chiunque volesse scambiare 4 chiacchiere, la mia mail ? questa: info@grafstudio.it

scusate la lungaggine tipo promessi sposi...
ciao!
Pearl Drum & Zildjian Cymbals

il nuovo "batteriaebatteristi" adesso è su FACEBOOK
--------------------------
http://www.facebook.com/pages/batteriae ... 2526421650
Avatar utente
grafstudio
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 594
Iscritto il: mer apr 12, 2006 11:29 am
Località: pescara

Messaggioda grafstudio il lun ott 23, 2006 3:03 pm

h?nk ha scritto:grande graf ! :tru
ma c sono delle note fondamentali da cui partire
x esaltare un tamburo con una certa misura e un tipo d legno ?
tipo un 16x16 in acero ha una sua nota d partenza ?
o meglio come faccio a scoprire la nota fondamentale d un tamburo ?


ti ho risposto in pvt, ma non sono sicuro che ti sia arrivato:

esistono delle fondamentali, in genere il tom da 10 ? un RE, il tom da 12 un LA, e via dicendo per intervalli.
Ad ogni modo, a seconda della lavorazione, delle colle e della stagionatura dei legni, le note variano da casa a casa costruttrice.
Un metodo veloce per stabilire la fondamentale per ogni tom ? questo:
smonta le pelli. i cerchi e togli le viti tiranti dal tuo tom; mettiti in un ambiente silenzioso e sorreggilo con il dito indice posto sul foro di sfiato dell'aria, ovviamente dall'interno.
Prendi un mallets, o una bacchetta con dell'ovatta intorno.
Percuoti il tuo tom piano, vedrai che sentirai una nota piuttosto chiara.

Un esempio:
Pearl BRX, tom da 10: FA

ciao e a presto.
Ultima modifica di grafstudio il lun ott 23, 2006 3:33 pm, modificato 1 volta in totale.
Pearl Drum & Zildjian Cymbals

il nuovo "batteriaebatteristi" adesso è su FACEBOOK
--------------------------
http://www.facebook.com/pages/batteriae ... 2526421650
Avatar utente
grafstudio
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 594
Iscritto il: mer apr 12, 2006 11:29 am
Località: pescara

Messaggioda bonghetti il lun ott 23, 2006 3:33 pm

attendo con ansia il continuo del tuo topic... :D da bravo studente ho seguito le prime indicazioni...ed il risultato si sente...mi spiace non aver letto prima l'esempio del calcolo della fondamentale...appena posso lo prover?...
I risultati del rullante si sentono...se posso nelle prossime settimane vedo se riesco a postare la differenza tra il suono precedente ed il suono attuale...
Mc Drums Classic Drumkit: 20" BD - 14"x5" SD - 10", 12", 14" TT - 16" FT
Piatti: Ufip Class(Ride 20", Hit-Hat 14", Crash 16") &, UFIP Experience (Splash Brilliant 10")
Pelli: Remo Amb.Snare, Remo Sabbiate Amb. (Tom), Mc Drums (Cassa)
Bacchette: Vic firth 5A - Vater Whip
Tamburo Xd Club: 16" BD - 10" - 13" TOM - 13"X5 SNARE
7" Splash Ufip Class
PELLI: REMO AMBASSADOR (SNARE E TOM) - TAMBURO BD
bonghetti
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 677
Iscritto il: mer set 24, 2003 1:32 pm

Messaggioda MoGL_Y_LGoM il lun ott 23, 2006 7:15 pm

utilissimo questo topic.... to be continued.
Avatar utente
MoGL_Y_LGoM
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1072
Iscritto il: mar mar 01, 2005 8:49 pm

Messaggioda nellob il mer ott 25, 2006 3:52 pm

ciao a tt!
oggi ho provato ad accordare il tom da 10" e ho visto ke mettendo una monetina da 5cent con del nastro biadesivo sulla risonante (vicino il tirante a dx della scritta REMO) il suono era proprio quello ke cercavo: ora vorrei raggiungere qst risultato senza usare monetine.
ho provato a tendere di pi\ la risonante ma il suono nn era uguale: allora ho provato a tendere solo il tirante dove stava la monetina ma niente.... sapreste dirmi cm posso fare?????? :(
nellob
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1047
Iscritto il: dom giu 25, 2006 9:56 pm
Località: L'Aquila

Messaggioda grafstudio il mer ott 25, 2006 5:26 pm

se non vuoi stoppature e sordinature, puoi provare con uno "zero"ring di un 1cm posto all'interno del fusto; non esistono cosi' stretti in commercio, per cui ti conviene fabbricarlo in casa (puoi costruirlo ritagliando una vecchia pelle).

ciao
Pearl Drum & Zildjian Cymbals

il nuovo "batteriaebatteristi" adesso è su FACEBOOK
--------------------------
http://www.facebook.com/pages/batteriae ... 2526421650
Avatar utente
grafstudio
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 594
Iscritto il: mer apr 12, 2006 11:29 am
Località: pescara

Messaggioda nellob il mer ott 25, 2006 7:11 pm

ho provato a mettere la moneta al centro ma il suono ? diverso!! quindi nn vorrei ke facendo il tuo cmq ottimo consiglio il suono possa uscire streppiato (concedetemi il termine :D )
nellob
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1047
Iscritto il: dom giu 25, 2006 9:56 pm
Località: L'Aquila

Prossimo

http://www.youtube.com/watch?v=NP5_CJg7oKQ

Torna a Didattica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti