labatteria.it • Leggi argomento - Gruppi e batteristi italiani.


Gruppi e batteristi italiani.

Qui si parla di batteristi e band affermati, ma anche concerti, generi musicali, dvd...
Per la ricerca di batteristi (e altri musicisti), utilizzare il forum "Mercatino -> Musicisti".

Messaggioda Raffaele * BANNED * il lun mar 01, 2004 5:50 pm

Apro questo topic al fine di evitare dispersioni di notizie musicali che potrebbero essere interessanti .
E' giusto conoscere chi sono i grandi batteristi italiani e quali sono i gruppi che hanno fatto la storia della musica italiana rock e non solo.Ho letto il topic riguardante il compaesano di lorenzo e mio, effettivamente ellade ? un grande, lo conosco personalmente e posso dire che ? molto cordiale e non si da arie da star come fa magari qualcun'altro molto pi? scarso di lui.
Comunque chiunque volesse dire qualcosa su batteristi o gruppi rock ? invitato a postare qui in modo tale che rimanga traccia su un unico topic ,permettendoci di andare a leggere notizie interessanti sulla musica e i batteristi italiani.
raffaele
Raffaele * BANNED *
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4145
Iscritto il: dom dic 14, 2003 12:14 pm

Messaggioda gabrielemorse il lun mar 01, 2004 6:57 pm

sar? una mia grossa lacuna...ma non mi sembra che oggi in italia ci siano tanti validi batteristi famosi. almeno in confronto a quanti ce ne sono per ora all'estero.
certo, di cioccio rimane IL batterista anche per ora. non certo in bravura, ma per quello che ? stato come figura musicale.
ellade non ho idea di chi sia.
cmq, per quanto riguarda la musica italiana, non compro cd italiani da 2 anni a questa parte(ripeto ? una mia pecca, ma non mi piace proprio) fatta eccezzione per i quintorigo, che per? non hanno batterista.
accetto consigli
"fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"INFERNO,CANTO XXVI, vv 119,120
Avatar utente
gabrielemorse
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: ven ott 03, 2003 2:00 pm

Messaggioda Raffaele * BANNED * il lun mar 01, 2004 7:32 pm

Di batteristi italiani bravi e conosciuti c'? ne sono tanti: ne cito un paio ma l'elenco ? vastissimo, dico i primi che mi vengono i mente , non in ordine di bravura, sono tutti bravi: Massimo Manzi, Gianni Cazzola, Stefano Bagnoli, Maxx Furian, Tullio De Piscopo, Gatto,Agostino Marangolo,Franco Rossi, Christian Meyer, Paolo Pelegatti,e tantissimi altri...
I gruppi: tantissimi!!!Perigeo, Libra, P.F.M., Banco,Orme...ecc ecc
Tempo fa invitai uno del forum a postare qualcosa in merito...Sto ancora aspettando :) ...
Ci sarebbe tanto da dire ma mi dispiace non avere abbastanza competenza per descriverti con puntigliosit? tutto lo scenario italiano.Ti assicuro che ? vastissimo.
Noi italiani nel campo musicale moderno, e non solo, abbiamo molto da dire ...e lo diremo ancora!!!
raffaele
Raffaele * BANNED *
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4145
Iscritto il: dom dic 14, 2003 12:14 pm

Messaggioda -Magen- il lun mar 01, 2004 8:18 pm

Raffaele ha scritto:Di batteristi italiani bravi e conosciuti c'? ne sono tanti: ne cito un paio ma l'elenco ? vastissimo, dico i primi che mi vengono i mente , non in ordine di bravura, sono tutti bravi: Massimo Manzi, Gianni Cazzola, Stefano Bagnoli, Maxx Furian, Tullio De Piscopo, Gatto,Agostino Marangolo,Franco Rossi, Christian Meyer, Paolo Pelegatti,e tantissimi altri...
I gruppi: tantissimi!!!Perigeo, Libra, P.F.M., Banco,Orme...ecc ecc
Tempo fa invitai uno del forum a postare qualcosa in merito...Sto ancora aspettando :) ...
Ci sarebbe tanto da dire ma mi dispiace non avere abbastanza competenza per descriverti con puntigliosit? tutto lo scenario italiano.Ti assicuro che ? vastissimo.
Noi italiani nel campo musicale moderno, e non solo, abbiamo molto da dire ...e lo diremo ancora!!!


concordo....e aggiungo vasco rossi come gruppo..!
ImmagineImmagine
-Magen-
spaccabacchette
spaccabacchette
 
Messaggi: 85
Iscritto il: mar gen 27, 2004 8:15 pm

Messaggioda lorenzo il lun mar 01, 2004 8:21 pm

Il problema dei batteristi italiani ? che sono italiani e non vengono letteralmente cagati dai propri compaesani, intenti a seguire i vari batteristi dei gruppi stranieri, mille volte pi? scarsi ma diecimila volte pi? famosi, tutto per un discorso di marketing.
Altro problema, ? che vengono considerati una sorta di "puttane" della musica perch? suonano con molti artisti diversi e non hanno un gruppo fisso che li renda "famosi"; Franz Di Cioccio ha la Pfm quindi ? una celebrit? in Italia, ma ce ne sono di altrettanto bravi e ovviamente anche di migliori :)
L'Ellade cui si riferische Raffaele ? Ellade Bandini, storico batterista di Guccini e di De Andr?, di Mina , ma non solo (ha suonato in studio con centinaia di artisti); Tullio De Piscopo ? un altro che ha fatto la storia della batteria in Italia, insieme a Giulio Capiozzo (che rimane il mio preferito, faceva cose 30 anni fa che nemmeno se le sognano adesso).
Walter Calloni ? qualcosa di strabiliante, Roberto Gatto nel jazz, Massimo Manzi (l'ho sentito con la Big Band, son rimasto ammutolito...).
Altro problema ? che se si cerca un batterista italiano da associare ad un gruppo, viene in mente soltanto Di Cioccio (anche Meyer, ma lo vedo pi? distaccato dal gruppo, suona con loro in studio solo da 3-4 album, anche se dal vivo ? con loro dal '92), quindi la ricerca ? pi? difficile e magari se si trovano album non fanno parte dei propri gusti musicali e quindi si tende a scartarlo (ad esempio Golino con Ramazzotti o Melotti con Zucchero, Furian con la Pausini o lo stesso Bandini con De Andr? e Guccini...io non riesco ad ascoltare quel tipo di musica, fatte le debite differenze tra Pausini e Guccini :) ).

Ps: Gabriele non mi sono dimenticato dello scambio, abbi pazienza ancora un po' sono in un periodo disgraziato come tempo da deidcare per quelle cose...se pazienti un po' ti metto pure i cd degli Area che non fanno mai male, anzi!
"Sono troppo pigro per portare rancore" (Sid - Ice Age)
www.photopink.net
Avatar utente
lorenzo
Padre di Buddy Rich
Padre di Buddy Rich
 
Messaggi: 7609
Iscritto il: ven mag 02, 2003 5:53 pm
Località: Ferrara

Messaggioda Raffaele * BANNED * il lun mar 01, 2004 8:42 pm

Per saperne un p? di pi? sul progressive italiano andate ad esempio su http://show.supereva.it/daniele435/group8.htm.
... sapevate che negli anni settanta un gruppo italiano di nome Trip aveva come chitarrista niente e pop? di meno che Ritchie Blackmore ??(futuro chirarrista dei Deep Purple) :shock:
raffaele
Raffaele * BANNED *
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4145
Iscritto il: dom dic 14, 2003 12:14 pm

Messaggioda junglefunk il lun mar 01, 2004 9:40 pm

l'altra sera ho sentito suonare il figlio di Capiozzo....direi che segue alla grande le orme del padre mitico batterista degli Area.
Vorrei citare un'altro batterista italiano poco conosciuto ma che ora suona con Cremonini e cio? Monti.Siccome un p? lo conosco, romagnolo come me, volevo fargli un p? di pubblicit? visto che so quant'? umile nonch? forte (pensate che ? praticamente un autodidatta)
http://Romagnafunk.altervista.org
Mapex Orion Traditional Maple
Piatti Ufip Natural
Avatar utente
junglefunk
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1043
Iscritto il: lun ott 06, 2003 10:23 pm
Località: Ravenna

Messaggioda gabrielemorse il lun mar 01, 2004 10:01 pm

raffaele, lorenzo e altri... forse mi sono spiegato male....
io mi riferivo a ORA, e l'ho pure scritto. dove lo vedete un batterista nel 2004 che gira in tourne molto bravo? forse non li conosco io, ma credo proprio che ce ne siano pochi. per quanto riguarda l'era mitica, cavolacci se era piena l'italia di bravi batteristi! libra, orme, pfm, museorosenbach, acquafragile, trip(li conosco benissimo raffaele), rovescio della medaglia, banco del mutuo, arIa, area, palladium(mi sembra siano italiani)... quelli son tutti batteristi professionisti. i nomi non li conosco, devo guardare i cd, ma tanti cd loro, e si vede che hanno batteristi seri.
ma non li vedo per ora in turne. tranne l'intramontabile di cioccio.
e i batteristi pop? di cremonini, zucchero, vasco, pausini, vibrazioni, ramazzotti... non ? che mi diano niente di particolare. sar? ke non mi piacciono-
"fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"INFERNO,CANTO XXVI, vv 119,120
Avatar utente
gabrielemorse
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: ven ott 03, 2003 2:00 pm

Messaggioda theater il lun mar 01, 2004 10:05 pm

lorenzo ha scritto:Giulio Capiozzo (che rimane il mio preferito, faceva cose 30 anni fa che nemmeno se le sognano adesso).



sottoscrivo......credo fermanete che capiozzo sia stato uno dei massimi batteristi prog..della scena internazionale ......anzi per i miei gusti e stato il migliore



che gruppo gli AREA altro che......beh lasciam perder :D
Avatar utente
theater
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 661
Iscritto il: sab ago 23, 2003 2:01 pm
Località: Pesaro

Messaggioda Pharus il lun mar 01, 2004 10:06 pm

Salve, sono quello che ha aperto il Topic su Bandini e mi fa piacere di aver avuto tutto questo riscontro. E' vero, ? un brutto diffetto quello della esterofilia, sbaviamo tanto per gli stranieri quando poi abbiamo dei mostri sacri in casa nostra e neanche li caghiamo. Non prendetemi per pazzo, ma vorrei consigliarvi qualche altro batterista italiano secondo me degno di nota: uno e Cristiano Micalizzi, che ora potete vedere nella Band di domenica In, l'ho visto due volte dal vivo e viaggia che ? un piacere vederlo.
Un altro ? Daniele Campani, batterista dei nomadi, ha una pacca sul rullante che ? qualcosa di spettacolare, e in pi? apprezzo molto il suo utilizzo dei piatti.
Chiudo con il batterista delle vibrazioni....... eh? Paura eh? C'avete creduto. Scherzo naturalmente.
Per? a me quel bambinetto dei Gazosa... mi sa che da grande diventa un mostriciattolo. non so voi, ma io credo di si.
Pharus
battipentole
 
Messaggi: 30
Iscritto il: dom feb 29, 2004 11:21 pm

Messaggioda lorenzo il lun mar 01, 2004 10:53 pm

mi son spiegato male anche io, dicevo che batteristi ora nel 2004 ce ne sono tantissimi di bravi (Furian, Meyer, Gatto, Golino, ecc) ma visto che suonano con cantautori, non hanno il loro gruppo famoso e sponsorizzato all'estero, vengono considerati zero dai pi? e quindi sembr che in italia non ce ne siano o siano scarsi, ma ti assicuro che non ? cos?...ci manca il business del musicista,
"Sono troppo pigro per portare rancore" (Sid - Ice Age)
www.photopink.net
Avatar utente
lorenzo
Padre di Buddy Rich
Padre di Buddy Rich
 
Messaggi: 7609
Iscritto il: ven mag 02, 2003 5:53 pm
Località: Ferrara

Messaggioda Collo il lun mar 01, 2004 11:19 pm

lorenzo ha scritto:mi son spiegato male anche io, dicevo che batteristi ora nel 2004 ce ne sono tantissimi di bravi (Furian, Meyer, Gatto, Golino, ecc) ma visto che suonano con cantautori, non hanno il loro gruppo famoso e sponsorizzato all'estero, vengono considerati zero dai pi? e quindi sembr che in italia non ce ne siano o siano scarsi, ma ti assicuro che non ? cos?...ci manca il business del musicista,


Io voto per maxx. Sono stato ieri a una sua clinic, ? una persona di una simpatia ineccepibile, una semplicit? unica. Vi giuro che sono volate 5 ore come fossero 2 minuti, ? davvero un uomo formidabile oltre ad avere una tecnica da far impallidire chiunque (se avrete, e ve lo auguro, la fortuna di partecipare a un suo seminario chiedetegli di farvi "un minuto alla steve gadd" :) ). Disponibilissimo e divertente, ma soprattutto umile.

P.S.
Aveva con se la nuova Yamaha maple custom absolute (quella con i blocchetti che si sganciano dal fusto). Scusate se vado off topic ma ragazzi miei, che suono!
"The only thing I fear, is running out of beer!"
Collo
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 490
Iscritto il: lun nov 25, 2002 12:04 pm

Messaggioda n/a 4 il mar mar 02, 2004 1:04 am

domenica sera sono stato al concerto della pfm...dopo i primi due brani franz e sceso dal palchdetto della bateria ed ha subito vestito il ruolo di frontman tanto discusso...ebbene dopo aver speso due parole (di convenevoli nei confronti della citt? di bari del sole e di tutto il resto) ha esordito dicendo che quello che fanno ? la dimostrazione che in italia c'? gente che capisce la musica italiana perch? se loro esistono ? grazie al pubblico che li segue....io mi rendo conto che inotrno a me l'et? media ? 40 anni quindi deduco che i popolo "giovane" ? ignorante!
dopodich? continnua dicendo che il brano che stanno per fare ? dedicato al pi? grande amico e cantante italiano...demetrio!
gli esterofili si concentrino pure sui sogni teatrali...noi altri ascoltiamoci la buona musica!
n/a 4
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 722
Iscritto il: lun set 15, 2003 12:18 pm

Messaggioda gabrielemorse il mar mar 02, 2004 6:37 am

woder ha scritto:io mi rendo conto che inotrno a me l'et? media ? 40 anni quindi deduco che i popolo "giovane" ? ignorante!
<s></s>
questo ? falso. sono poki, ma conosco un paio di sedicenni cultori della buona musica. io vado a vederli a roma con de andre(cosi faccio contenta quella scema di mia madre)
"fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"INFERNO,CANTO XXVI, vv 119,120
Avatar utente
gabrielemorse
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: ven ott 03, 2003 2:00 pm

Messaggioda gabrielemorse il mar mar 02, 2004 6:41 am

lorenzo ha scritto:mi son spiegato male anche io, dicevo che batteristi ora nel 2004 ce ne sono tantissimi di bravi (Furian, Meyer, Gatto, Golino, ecc) ma visto che suonano con cantautori, non hanno il loro gruppo famoso e sponsorizzato all'estero, vengono considerati zero dai pi? e quindi sembr che in italia non ce ne siano o siano scarsi, ma ti assicuro che non ? cos?...ci manca il business del musicista,
<s></s>
chi sono questi cantautori? e poi mi sembra che mina, pino daniele, concato, finardi(anni fa facevano musica serissima) non si vedano piu in giro per l'italia come la pfm. sar? cieco(o ceco?) io, ma non ne sono rimasti
"fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"INFERNO,CANTO XXVI, vv 119,120
Avatar utente
gabrielemorse
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: ven ott 03, 2003 2:00 pm

Messaggioda Raffaele * BANNED * il mar mar 02, 2004 9:53 am

Gabriele, gabriele...se tu ti informassi un p? di pi? ed avessi voglia di farti anche qualche chilometruccio...In Italia sono tantissime le clinic di batteristi italiani che dicono la loro...
Per quanto riguarda i concerti live, il discorso ? uguale, solo che li senti in trio, o con formazioni non note ,suonare nei pub o in circoli sparsi in Italia senza troppa pubblicit? attorno.Se conosci i loro nomi, e qui ne sono stati postati abbastanza potresti seguirli senza dover rincorrere solamente l'eco di un nome di un gruppo "famoso" diventato tale solo per il mercato discografico!
Detto questo spendo una parolina sui batteristi italiani in genere.L'esigenza di suonare un certo tipo di musica, richiesta dal pubblico ma molto spesso anche da grossi nomi che ti vogliono in sala d'incisione, ci ha fatto suonare in modo molto "pulitino" e quindi preciso, senza fronzoli.per questo motivo tanti batteristi giovani credono che molti batteristi italiani sappiano suonare solo quel genere slavatino che si chiama musica leggera.Ma non ? cos?, anzi (...e poi ti assicuro che suonare in modo cos? slavatino non ? cos? semplice come si possa credere...).
Ad esempio se ascolti il mitico Walter Calloni nelle varie formazioni, tra cui anche i Goblin, ti renderai conto che molti batteristi italiani sono come dei camaleonti,sanno cambiare spesso modo di suonare, sanno adeguarsi...come del resto la nostra storia di continue invasioni ci ha impresso nel nostro corredo cromosomico.
Gabriele , ti do un consiglio, prendi qualche giornaletto specializzato di musica italiana e segui quei concerti possibilmente vicino a casa che ti suggeriscono, suonati da musicisti italiani,ne scoprirai delle belle, anche in merito alla sperimentale.
Ciao!
raffaele
Raffaele * BANNED *
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4145
Iscritto il: dom dic 14, 2003 12:14 pm

Messaggioda Pippo il mar mar 02, 2004 10:04 am

Gabriele, mi pare che tu ti stia limitando a gruppi "di cassetta" e in un ambito molto limitato, ma ti assicuro che c'? ben altro... Roberto Gatto, ad esempio, ? uno dei migliori batteristi in Europa e viene chiamato continuamente a suonare dappertutto. Non parliamo del jazz? OK. Lele Melotti...? Ellade Bandini...? Christian Meyer...? Secondo me sono degli strumentisti a livello altissimo, altro che storie.
Avatar utente
Pippo
moderatore
 
Messaggi: 9455
Iscritto il: mar set 16, 2003 2:23 pm
Località: Senato de labatteria.it (40°40'N,16°37'E)

Messaggioda n/a 4 il mar mar 02, 2004 10:17 am

per chi ama il rock
gianni belleno, maurizio boco, pierluigi calderoni, camillo colleluori, michi de rossi, pier foschi, sergio pescara, giovanni pezzoli, helder stefanini, danilele tedeschi, daniele trambusti, e poi quel mago di alfio vitanza

per i session man capaci di spaccare il culo anche a steve gadd
antonelli francesco, massimo cappa, maurizio dei lazzaretti, sergio barlozzi, salvatore camilleri, gianni caltran, elisa carlomagno, francesco daversa, giorgio di tullio, enrico di bella,enzo di vita, claudio fossati, antonio golino (non ho sbagliato con alfredo), bruno lagattola, e poi fabio napoli...

michele vurchio? luca turolla...
ora andatevi ad ascoltare i sogni teatrali!
n/a 4
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 722
Iscritto il: lun set 15, 2003 12:18 pm

Messaggioda Pippo il mar mar 02, 2004 11:35 am

E il grande Vincenzo Restuccia dove lo mettiamo? Quando si dice che la classe non ? acqua...

P.S.: per chi non lo sa, Restuccia ? quel batterista brizzolato, di mezza et?, con gli occhiali, che ha suonato per una vita a Sanremo e in varie orchestre RAI. E' stato il maestro di Roberto Gatto... Ha uno stile inconfondibile...
Avatar utente
Pippo
moderatore
 
Messaggi: 9455
Iscritto il: mar set 16, 2003 2:23 pm
Località: Senato de labatteria.it (40°40'N,16°37'E)

Messaggioda lorenzo il mar mar 02, 2004 12:29 pm

se non sbaglio ? il padre di Marina Rei vero?
a me piace un sacco anche Derek Wilson, lo vidi tempo fa con Zucchero in un concerto in montagna in tv, gran tiro e gran suono, faceva cose molto belle.
Che fine ha fatto, suona ancora in giro? Mi piacerebbe risentirlo
"Sono troppo pigro per portare rancore" (Sid - Ice Age)
www.photopink.net
Avatar utente
lorenzo
Padre di Buddy Rich
Padre di Buddy Rich
 
Messaggi: 7609
Iscritto il: ven mag 02, 2003 5:53 pm
Località: Ferrara

Messaggioda simo il mar mar 02, 2004 1:17 pm

Come hanno gi? detto l'esterofilia in Italia dilaga. Negli States il buon musicista ? reso famoso o legato da un gruppo o ancor meglio celebre per lavori a proprio nome; in Italia queste cose (per diverse ragioni) non succedono quasi mai!
Questo purtroppo ? un grosso limite del nostro Bel Paese e va a discapito di quei musicisti bravissimi quanto i blasonati colleghi americani!
Cmq hanno gi? fatto una lista infinita di batteristi italiani eccellenti che possono essere messi di diritto in un'ipotetica scala mondiale!
Cmq due batteristi italiani su tutti: Golino e Melotti. Sono i pi? versatili e fanno veramente paura!!

Per Woder: Antono Golino (il pap? di Alfredo) ? un grande jazzista! Per?, con tutto il rispetto non credo che come session man faccia il culo a Steve Gadd. Claudio Fossati l'ho sentito e guardato per tutto un concerto da dietro il palco ed ? molto bravo!
Mi ha detto mio cuggino che da bambino una volta ? morto!
Avatar utente
simo
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 609
Iscritto il: lun set 01, 2003 11:24 am
Località: Brescia

Messaggioda gabrielemorse il mar mar 02, 2004 2:55 pm

Raffaele ha scritto:Gabriele, gabriele...se tu ti informassi un p? di pi? ed avessi voglia di farti anche qualche chilometruccio...In Italia sono tantissime le clinic di batteristi italiani che dicono la loro...
Per quanto riguarda i concerti live, il discorso ? uguale, solo che li senti in trio, o con formazioni non note ,suonare nei pub o in circoli sparsi in Italia senza troppa pubblicit? attorno.Se conosci i loro nomi, e qui ne sono stati postati abbastanza potresti seguirli senza dover rincorrere solamente l'eco di un nome di un gruppo "famoso" diventato tale solo per il mercato discografico!
Detto questo spendo una parolina sui batteristi italiani in genere.L'esigenza di suonare un certo tipo di musica, richiesta dal pubblico ma molto spesso anche da grossi nomi che ti vogliono in sala d'incisione, ci ha fatto suonare in modo molto "pulitino" e quindi preciso, senza fronzoli.per questo motivo tanti batteristi giovani credono che molti batteristi italiani sappiano suonare solo quel genere slavatino che si chiama musica leggera.Ma non ? cos?, anzi (...e poi ti assicuro che suonare in modo cos? slavatino non ? cos? semplice come si possa credere...).
Ad esempio se ascolti il mitico Walter Calloni nelle varie formazioni, tra cui anche i Goblin, ti renderai conto che molti batteristi italiani sono come dei camaleonti,sanno cambiare spesso modo di suonare, sanno adeguarsi...come del resto la nostra storia di continue invasioni ci ha impresso nel nostro corredo cromosomico.
Gabriele , ti do un consiglio, prendi qualche giornaletto specializzato di musica italiana e segui quei concerti possibilmente vicino a casa che ti suggeriscono, suonati da musicisti italiani,ne scoprirai delle belle, anche in merito alla sperimentale.
Ciao!
<s></s>
beh, ? evidente che la mia cultura ? lacunosa da questo punto di vista. conoscessi un nome di quelli da voi citati! ma come faccio a seguirli e a vederli suonare?se non suonano in gruppi famosi, dovrei cercare nei locali delle citt? italiane? e anche se sono i vari batteristi di de andre, mina, e altri cantautori italiani(il genere non mi coinvolge per nulla), non mi butterei mai fuori sicilia per andare a vedere un concerto di venditti(cito lui come esempio).
se invece quei nomi sono nomi dei batteristi dei libra, acqua fragile etc... mi basta l'album per tastarne la loro bravura.
la situazione ? poco chiara e non saprei come muovermi per informarmi
"fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"INFERNO,CANTO XXVI, vv 119,120
Avatar utente
gabrielemorse
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: ven ott 03, 2003 2:00 pm

Messaggioda Raffaele * BANNED * il mar mar 02, 2004 3:41 pm

Dunque, a parte i nomi famosi dei batteristi detti sopra, nel quadro dello scenario italiano ci siamo anche noi musicisti amatoriali (...e fra un p?, se ne vedranno delle belle :D :wink: ) e tra noi, anche qui a postare sono sicuro che ci sono dei bravi musicisti.Dunque il discorso che voglio fare ? questo: bisogna avere anche l'umilt? di saper riconoscere la bravura anche in un nostro collega che magari abita a due isolati da dove abitiamo noi e ascoltare quello che fa ed aver sempre voglia di imparare...
Ma spesso si perdona gli errori dei grandi mentre non si tollerano gli sbagli di musicisti dilettanti...C'? da imparare anche dai brocchi e lo scenario italiano ne offre molti (come del resto in tutto il mondo...).A volte mi accorgo di alcune piccoli accorgimenti di un batterista sconosciutissimo e che me ne approprio abusivamente...
Lo scenario italiano...? vastissimo basta guardarsi intorno e ascoltare senza mettersi su un piedistallo ma semplicemente ascoltare...e poi magari si pensa, ma perch? quello l?, che suona peggio di me ? l? con il gruppo xy e fa serate a tutto spiano, ? in televisione, ecc.ecc....ma quello ? un altro discorso, magari apriremo un altro topic sull'argomento :wink: .
O.K. vado a studiare armonia...Ciao!
raffaele
Raffaele * BANNED *
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4145
Iscritto il: dom dic 14, 2003 12:14 pm

Messaggioda gabrielemorse il mar mar 02, 2004 4:15 pm

Raffaele ha scritto:Dunque, a parte i nomi famosi dei batteristi detti sopra, nel quadro dello scenario italiano ci siamo anche noi musicisti amatoriali (...e fra un p?, se ne vedranno delle belle :D :wink: ) e tra noi, anche qui a postare sono sicuro che ci sono dei bravi musicisti.Dunque il discorso che voglio fare ? questo: bisogna avere anche l'umilt? di saper riconoscere la bravura anche in un nostro collega che magari abita a due isolati da dove abitiamo noi e ascoltare quello che fa ed aver sempre voglia di imparare...
Ma spesso si perdona gli errori dei grandi mentre non si tollerano gli sbagli di musicisti dilettanti...C'? da imparare anche dai brocchi e lo scenario italiano ne offre molti (come del resto in tutto il mondo...).A volte mi accorgo di alcune piccoli accorgimenti di un batterista sconosciutissimo e che me ne approprio abusivamente...
Lo scenario italiano...? vastissimo basta guardarsi intorno e ascoltare senza mettersi su un piedistallo ma semplicemente ascoltare...e poi magari si pensa, ma perch? quello l?, che suona peggio di me ? l? con il gruppo xy e fa serate a tutto spiano, ? in televisione, ecc.ecc....ma quello ? un altro discorso, magari apriremo un altro topic sull'argomento :wink: .
O.K. vado a studiare armonia...Ciao!
<s></s>
ma raffaele questo ? tutt'altro discorso. c'entra poco con quello suddetto.io non sto assolutamente su un piedistallo(anche perke non me lo posso permettere :D ) e ascolto umilmente e con interesse tutto quello che mi si propone qui a messina nei vari locali o nei luoghi adibiti a quegli scopi.quindi vedo tanti batteristi, alcuni amici del mio maestro, e ne prendo ank'io quanto piu posso. ma questo ? un altro discorso. mi sembra impossibile fare un quadro generale dei bravi batteristi italiani famosi e non. tra l' altro, non per non essere poco patriottici, ma nei viaggi che ho avuto la fortuna di fare in america ho visto locali notturni pieni di gente sconosciuta che suona veramenta bene. gente veramente preparata. ma siccome ? inutile nonch? impossibile seguire i batteristi amatoriali, ? piu efficace facile e sensato definire alcuni bravi batteristi (famosi), in modo che li conosciamo tutti e ci vien facile vederli al primo seminario che tengono. mi sembrava questo lo scopo del topic. anche perche, senza nulla togliere agli amatoriali, ci sono i "famosi" scarsi e fortunati, ma ci sono anche dei professionisti che tutti conosciamo che si son meritati il posto che hanno. quindi il massimo che possiamo fare per avere una visione piu completa della scena italiana e informarci sui vari seminari, farci nomi a vicenda di gente che magari sconosciamo. ma che senso ha parlare dei milioni di battersti che esistono sul globo(e in questo sito come hai detto ? probabile che ce ne sia qualkuno(io? :D ))?

ho detto tutto questo perke se il tuo post era di risposta al mio, non ci siam capiti proprio
"fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"INFERNO,CANTO XXVI, vv 119,120
Avatar utente
gabrielemorse
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: ven ott 03, 2003 2:00 pm

Messaggioda Raffaele * BANNED * il mar mar 02, 2004 7:46 pm

Disorso giusto e sansato il tuo...
Quelle cose che ho detto erano una piccola parentesi ma il topic non cambia.Chiunque pu? postare qualcosa su batteristi italiani o gruppi che conosce (a prescindere dall'essere famosi o meno).E' un discorso che ovviamente verte sui migliori conosciuti ma ci? non toglie che si debba parlare anche di gruppi o batteristi che personalmente (ripeto, personalmente) si conoscono e che hanno un qualcosa che merita essere riportato.Ci? pu? essere utile per prendere eventuali spunti o anche solo per il fine e curiosit? di saperlo.
Ciao!
Fuori topic:
Oggi ero alle prese con gli accordi si settima e di nona...mi domando come facciano i poveri tastieristi a ricordarsi tutto... :cry:
meno male che ho scelto la batteria :)
raffaele
Raffaele * BANNED *
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4145
Iscritto il: dom dic 14, 2003 12:14 pm

Messaggioda gabrielemorse il mar mar 02, 2004 8:04 pm

Raffaele ha scritto:mi domando come facciano i poveri tastieristi a ricordarsi tutto... :cry:
meno male che ho scelto la batteria :)
<s></s>
sono splendide le scale in 7a 9a!!! prova quelle in 7a aumentata(7+). io le uso spessissimo. noi tastieristi lavoriam sodo per ricordarci certe cose. ma il risultato commuove.
"fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"INFERNO,CANTO XXVI, vv 119,120
Avatar utente
gabrielemorse
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1405
Iscritto il: ven ott 03, 2003 2:00 pm

Messaggioda Pippo il mer mar 03, 2004 12:23 am

Non lo so... a dire il vero fino qualche tempo fa non sapevo chi fosse, ma ogni volta che lo vedevo suonare in TV rimanevo colpito dallo stile e dalla autorevolezza. Mi ha fatto piacere averne conferma proprio da Roberto Gatto.
Bravo pure Derek Wilson , vero, anche se assomiglia troppo a qualche personaggio di quei telefilm americani, mi pare uno che pilotava un motoscafo supersofisticato...
E perch?, De Piscopo dove lo mettiamo? Me lo ricordo con Pino Daniele al Palasport di Bologna... sar? stato nel 1982: un concerto strabiliante, Tullio tirava come una locomotiva e, tanto per rendere le cose pi? interessanti, c'era pure Karl Potter alle percussioni.
Ah, memories... :mrgreen:

lorenzo ha scritto:se non sbaglio ? il padre di Marina Rei vero?
Avatar utente
Pippo
moderatore
 
Messaggi: 9455
Iscritto il: mar set 16, 2003 2:23 pm
Località: Senato de labatteria.it (40°40'N,16°37'E)

Messaggioda alessandro65 il ven mar 19, 2004 2:14 pm

roberto gualdi ragazzi e un mito e di savona come me abbiamo iniziato a suonare negli stessi anni e frequentavamo le stesse sale e lastessa gente poi lui e andato a studiare al cpm ed ora suona con la pfm lucio dalla dolcenera ed altri io invece faccio il portuale comunque si vedeva gia da subito che sarebbe diventato qualcuno andavamo a lezione dallo stesso insegnante e lui capiva tutto al volo in piu invece di uscire con gli amici ha passato tutta la sua gioventu a studiare e giustamente e stato premiato infatti io sono finito a fare il portuale :sad: :sad: :sad: :sad:
alessandro65
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 448
Iscritto il: gio dic 04, 2003 4:36 pm

Messaggioda Raffaele * BANNED * il ven mar 19, 2004 7:22 pm

Alessandro, non ? la bravura o il tempo impiegato a studiare o il lavoro che fai che determina chi sei musicalmente ma ci? che importa ? la passione che ci metti a prescinedre da tutto il resto...
Che ti frega se qualche tuo amico ? diventato bravo,se ? pi? intelligente , se fa successo e tu no, se fai un altro lavoro per vivere, ci? che importa sei tu dietro la batteria.Cosa dici dietro la batteria e se ci metti passione....questo ? importante. Sai che ci sono fior fiore di musicisti che vivono della loro musica ma che sono solo semplici esecutori , bravi, ma solo semplici esecutori.A noi amotori questo non succede .Noi suoniamo quando ci pare, con chi ci pare e magari mandare tutto al diavolo quando ci pare. :wink:
raffaele
Raffaele * BANNED *
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 4145
Iscritto il: dom dic 14, 2003 12:14 pm

Messaggioda sikboy il gio mar 25, 2004 6:57 pm

RAGAZZI ASCOLTATE I MASSIMO VOLUME CHE OLTRE AD AVERE UNA BATTERISTA DONNA ANCHE MOLTO BRAVA(ATTIZZA SEMPRE VEDERE SUONARE UNA DONNA. :razz: .) SONO STATI GLI UNICI A PORTARE UN'INNOVAZIONE AL ROCK ITALIANO(OkkIO AI TESTI...)
Each One Teach One
Avatar utente
sikboy
battipentole
 
Messaggi: 36
Iscritto il: sab mar 13, 2004 10:19 am

Prossimo

http://www.youtube.com/watch?v=NP5_CJg7oKQ

Torna a Batteristi & Gruppi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti